IL LUTTO

L'Atalanta piange il giovane Willy Ta Bi: minuto di silenzio col Real

Il centrocampista originario della Costa d'Avorio aveva solo 21 anni

  • A
  • A
  • A

E' morto in Costa d'Avorio per un male incurabile Willy Braciano Ta Bi, centrocampista che l'Atalanta aveva prelevato dal Mimosas nella sessione invernale del calciomercato 2019 girandolo poi alla Primavera allenata da Massimo Brambilla, squadra con la quale aveva fatto registrare 7 presenze in campionato più 2 nelle vittoriose Final Four di Parma. Ta Bi aveva rescisso il contratto coi bergamaschi dopo il prestito al Pescara ed era tornato in Patria per affrontare la malattia: aveva compiuto 21 anni lo scorso 5 dicembre. Dal club nerazzurro, che domani nella sfida dn Champions contro il Real Madrid scenderà in campo con il lutto al braccio osservando un minuto di silenzio al fischio d'inizio del match, è arrivato un sentito messaggio di cordoglio: "Il Presidente Antonio Percassi e tutta la famiglia Atalanta sono profondamente addolorati per la prematura scomparsa di Willy Braciano Ta Bi".

"Un destino crudele ha interrotto troppo presto un sogno che era cominciato proprio con la maglia nerazzurra nel gennaio del 2019. Gli erano bastati pochi mesi per ritagliarsi un ruolo da protagonista nella Primavera e contribuire a riportare lo scudetto a Bergamo, ma soprattutto per lasciare un grande ricordo di sè".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments