Calcio

"In Spagna, mi ero svuotato di tutto, corpo e anima. Non avevo più niente. Giocare a calcio nel nostro paese è molto impegnativo a tutti i livelli, non solo per lo sport. La pressione di essere in un club come il Barça era altissima". A confessarlo è Andres Iniesta che lo scorso luglio all'età di 34anni ha lasciato il Barcellona per trasferirsi in Giappone al Vissel Kobe. "Abbiamo perso sei o sette partite di fila. Sono rimasto sorpreso dal fatto che, nonostante questi scarsi risultati, i fan la prendevano “così bene”. I giapponesi vivono la sconfitta in un modo molto diverso da come facciamo in Europa" ha concluso Iniesta che ha anche parlato delle iniziali difficoltà nell'ambientarsi nel nuovo ambiente asiatico.

Tempo reale
  • A
  • A
  • A