Juventus, terzo incontro Allegri-Agnelli: si decide il futuro

Altra giornata calda alla Continassa, aperta ogni opzione: rinnovo, conferma o separazione

  • A
  • A
  • A

In casa Juventus per la terza volta in tre giorni andrà in scena lo stesso ritornello anche se questa volta ci si attende un esito diverso. Nel pomeriggio, dopo l'allenamento della squadra in vista del match contro l'Atalanta, alla Continassa nuovo incontro tra Massimiliano Allegri e Andrea Agnelli per decidere il futuro. Conferma senza rinnovo, prolungamento del contratto o separazione: nessuna opzione è esclusa dopo la fumata bianconera di ieri.

Il terzo tentativo può essere letto in maniera opposta a seconda dell'angolazione dal quale lo si guarda. In caso di rottura, non si sarebbe andati oltre il secondo appuntamento ma, d'altro canto, se si fosse trovato un accordo non servirebbe affrontarne i dettagli a sole 24 ore di distanza. Vuoi per la tempistica, vuoi per la difficoltà a trovare alternative (Deschamps vorrebbe giocarsi l'Europeo prima di lasciare la Francia, la clausola di Pochettino costa caro e Guardiola non sembra potersi separare dal Manchester City), la logica dà per favorita la conferma di Allegri.

Il tecnico - rinnovo o meno - chiede cinque cessioni big (Dybala, Cancelo, Mandzukic, Alex Sandro e Douglas Costa i nomi più gettonati secondo Tuttosport) per potersi giocare la Champions, unico metro con cui ormai viene giudicato il suo lavoro, alla sua maniera. La società, convinta di avere una rosa già forte, non pensa ad una rivoluzione. Il nodo sta qui ed è su questo che oggi pomeriggio si incentrerà l'ennesimo vertice.

Oltre non sembra si possa andare anche perché domani Allegri parlerà in conferenza stampa e il giorno dopo ci sarà la festa scudetto: non trovare una conclusione porterebbe ad avvitarsi su se stessi trasformando la vicenda in un vero e proprio tormentone.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments