EFFETTO CORONAVIRUS

Juventus, Douglas Costa: "Sapevamo di dover rivedere gli stipendi"

L'esterno offensivo dal Brasile: "Dovremmo ritrovarci tutti verso il 15 o 20 aprile"

  • A
  • A
  • A

Douglas Costa è tra i giocatori della Juventus rientrati nel Paese di appartenenza in attesa che termini l'emergenza coronavirus in Italia: "Ho parlato con Chiellini, ha detto che se andrà tutto bene dovremmo ritrovarci tutti verso il 15 o il 20 aprile". L'esterno ha poi commentato il taglio degli stipendi deciso in accordo con il club: "Ne abbiamo parlato tutti e sapevamo che la situazione avrebbe influito sui nostri guadagni".

L'analisi di Douglas Costa a Esporte Interativo è molto lucida: "Quando chiedi soldi ad un calciatore, si lamenta. Ma è una cosa che adesso riguarda tutti e non può essere criticata la Juve, non è mica responsabile della pandemia. Nessuno sapeva sarebbe successo e ogni sport, non solo il calcio, andava fermato".

Su come finirà la stagione: "Non si capisce ancora come andrà, è possibile che venga assegnato lo scudetto alla prima in classifica oppure si cercherà di terminare il campionato".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments