VERSO GENOA-JUVE

Juve, Sarri: "Pjanic? Darà il massimo. Dybala e CR7 ancora in campo"

"Higuain sta meglio, ma c'è incertezza sul suo minutaggio. Il suo recupero sarà fondamentale nel lungo periodo"

  • A
  • A
  • A

La Juve pianifica il mercato e guarda al futuro, ma Maurizio Sarri deve concentrarsi sul presente. "Arthur e Pjanic? C'è poco da commentare, sono due ragazzi che per due mesi ancora dovranno giocare nelle rispettive squadre - ha spiegato il tecnico bianconero in vista della gara col Genoa -. Non penso che avrò problemi nella gestione di Miralem. Sono sereno, è un ragazzo serio e intelligente. La possibilità che lui non ci dia il 101% non la vedo". Poi qualche indizio sulla formazione: "CR7 e Dybala possono giocare ancora, non vedo problemi di sovraccarico. Higuain sta meglio, ma c'è incertezza sul suo minutaggio. Il suo recupero sarà fondamentale nel lungo periodo". 

Vedi anche Juve, Buffon e Chiellini hanno rinnovato fino al 2021 juventus Juve, Buffon e Chiellini hanno rinnovato fino al 2021

“Penso che dobbiamo ancora trovare il massimo della condizione fisica, capita a tutti e forse non fa così male giocare spesso - ha proseguito Sarri -. Però passando le giornate i giocatori andranno in condizione ma accuseranno l'accumularsi della partite. Stiamo cambiando tutto, specialmente la gestione dei post-partita. Si lavora solo di scarico e poi in preparazione della gara". "C'è la novità dei 5 cambi, da maneggiare con cura - ha continuato -. Ho visto spesso squadre e risultati stravolti con queste 5 sostituzioni. Analizzando cosa è successo in Bundesliga ho visto un dato che mi ha sorpreso: le squadre di prima fascia ne utilizzano al massimo 3 o 4, erano più quelle di terza fascia che le utilizzavano. Forse cambiavano di più nell'undici iniziale". "Ho in mente qualche avvicendamento? Qualche, in questo momento numericamente non ci possiamo permettere di alternare più di 2-3 giocatori - ha spiegato Sarri -. Nell’ultima partita avevamo 14 giocatori da campo, 3 portieri e 3 ragazzi dell’Under 23. In questo momento possiamo solo pensare a 1-2 cambi, speriamo nei prossimi 7-8 giorni di recuperare qualcuno e aver più scelta".

Poi qualche battuta sull'ostacolo Genoa: "Giocare lì è difficile per tutti. In casa hanno sempre fatto molto bene, sarà una partita complicata anche perché il Grifone lotta per la salvezza. Non possiamo aspettarci qualcosa di semplice, ma i ragazzi ne sono consapevoli. Al contrario, saremmo sulla strada sbagliata". Fondamentale col Genoa sarà ancora la prova di Bentancur, autore di una ottima ripresa: "L’ho visto crescere velocemente. Mi aspettavo un giocatore forte, ma ha dimostrato di avere più convinzione e personalità. Può sorprendervi ancora in futuro perché ha ancora dei margini". "Ramsey sta meglio, l’ho visto più vivo col Lecce. Ma c’è su di lui l’incognita minutaggio esiste - ha proseguito -. Valuteremo nelle prossime ore però mi sembra che abbia preso la strada giusta".

Vedi anche Juve, definiti i prestiti fino a fine stagione: Kulusevski resta a Parma juventus Juve, definiti i prestiti fino a fine stagione: Kulusevski resta a Parma

Quanto allo scambio Pjanic-Arthur, Sarri preferisce tenere un profilo basso e rimandare qualsiasi discorso a fine stagione. "È bene che si concentrino tutti e due su cosa c'è da fare ora e non a quello che si farà da fare a settembre-ottobre. Non voglio parlare di mercato e acquisti anche perché all'apertura del mercato mancano due mesi e io devo giocare partite importanti"; ha spiegato il tecnico bianconero. "Lasciamo perdere le valutazioni per il momento, qualcuno dello staff studierà questo giocatore per avere le idee chiarissime quando arriverà - ha aggiunto -. Godiamoci Pjanic per il resto della stagione. Se questo trasferimento sarà ufficializzato Miralem sarà contento perché andrà a giocare in una squadra straordinaria consolidando una grande carriera".

Infine qualche considerazione sulla possibilità di vedere in campo Buffon, pronto a superare il record di presenze in Serie A di Maldini. "Non abbiamo ancora deciso ma visto che come minimo ha 48 parte a disposizione credo che il record arriverà - ha concluso -. Ancora non abbiamo deciso, i programmi iniziali dei portieri stanno un po’ cambiando in base alle sensazioni di Filippi".

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments