qui juve

Allegri: "La Juve ci ha dato tanto, ora dobbiamo dare noi alla Juve"

Il tecnico dopo la Salernitana: "Con le medio-piccole finora avevamo sempre fallito". Chiellini: "Dobbiamo restituire qualcosa alla Juve"

  • A
  • A
  • A

Massimiliano Allegri si gode la vittoria di Salerno. "I ragazzi hanno fatto una buona prestazione, non è facile contro la Salernitana. Veniamo da un momento di pressione perché avevamo perso con l'Atalanta in casa - ha detto -. Oggi abbiamo parlato con la squadra: credo che la Juve ci ha dato tanto, ora dobbiamo essere noi a dare alla Juventus per cercare di fare qualche risultato che con le medio-piccole abbiamo sempre fallito". Concetto ripetuto anche da Chiellini: "È ora di restituire qualcosa alla Juve".

Getty Images

Alla domanda se alla Juve manca uno come Marotta. "Ma no, la Juventus ha sempre il presidente come riferimento numero uno, molto presente - ha spiegato ai microfoni di Dazn -. È arrivato Arrivabene che è molto presente, Cherubini lo conosco da trent'anni ed è una persona brava ed equilibrata. Le cose e le persone passano, il DNA resta. Poi ci sono momenti in cui non vinci, da cui devi rialzarti".

Sulla partita dell'Arechi. "Stasera abbiamo gestito bene la palla, dobbiamo migliorare sulle accelerazioni quando la palla arriva tra le linee, nella conclusione. Sono contento perché stasera Morata quando è entrato non era contento per il gol perché poteva fare di più; così come Dybala poteva fare qualche gol in più. Prima della partita ho detto ai ragazzi: abbiamo un vecchio da sostenere che è Chiellini, perché avevamo due 2000, due '99, un '98, un '97, quindi direi che la squadra era abbastanza giovincella. Quando in questi momenti la squadra è giovincella può anche subire delle pressioni, invece sono stati molto bravi. E' normale che bisogna migliorare ancora. E' stata una bella vittoria che ci porta a 24 punti. Purtroppo in campionato al momento siamo un po' in ritardo perché abbiamo perso 11 punti".

La compatibilità tra Dybala e Kulusevski. "Questi giocatori hanno talento, però non scordiamoci che solo con l'esperienza e giocando, commettendo degli errori e facendo le cose buone, e capendo le situazioni della partita, la cattiveria quando c'è da far gol, quando c'è da difendere. Stasera si sono messi tutti a disposizione. Quindi Kulusevski ha appena 20-21 anni, non è che abbia 25 anni e 300 partite con la Juventus. Diciamo che possono solo migliorare, con l'aiuto di quelli un pochino più esperti che danno una mano. Poi i risultati ci aiuteranno a crescere più velocemente".

CHIELLINI: "JUVE CI HA DATO TANTO, È ORA DI RESTITUIRLE QUALCOSA"
"Ci sono momenti e momenti. La Juve ha dato tanto a tutti, a me in primis e a questo gruppo. Ci sono momenti della vita in cui viene l'ora di restituire, questo è un momento in cui bisogna stare vicini a questo club. Tutti insieme ne verremo fuori, è l'unica cosa da fare". Lo ha detto il capitano della Juventus Giorgio Chiellini ai microfoni di Dazn dopo il successo sulla Salernitana. "Abbiamo fatto una buona partita, sia ieri che oggi il mister credo abbia usato le parole giuste per farci capire il momento, serve senso di responsabilità, facendo le cose normali con testa e consapevolezza del momento - ha aggiunto -. Oggi la squadra lo ha fatto, con grande rispetto e umiltà, perché nella posizione in cui siamo non possiamo fare altrimenti".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti