Calcio ora per ora

Juve, Milik: "NOn possiamo giocare 30', ci manca qualcosa"

Arek Milik ha commentato in conferenza il crollo interno della Juve

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

Arek Milik ha commentato in conferenza il crollo interno della Juve contro il Benfica: "Nei primi minuti abbiamo avuto il controllo, abbiamo creato occasioni e segnato, non ci mancava niente. Però non si gioca trenta minuti, ma novanta: non c'è stato un calo fisico, dopo trenta minuti non puoi averlo. Ci manca qualcosa e lo sappiamo, non vogliamo però trovare una scusa, c'è qualcosa che non va. Dobbiamo prenderci le responsabilità, è colpa nostra. In Champions c'è tutto il tempo per recuperare, possiamo farlo, ma serve cambiare qualcosa. Difficile dire cosa, ora dobbiamo stare zitti e mettere la testa nel lavoro per uscire da questo periodo difficile. L scambio di battute con Di Maria? Abbiamo parlato di cose che restano tra di noi, non voglio commentare. Vlahovic? Più giochiamo insieme e meglio sarà, vedremo come andranno le cose. Come giocatore è importante vincere, non mi interessa se faccio gol e non vinciamo. Non porta felicità, è la vittoria di squadra che lo fa. Sono venuto per vincere e dobbiamo farlo tutti. Parliamo insieme e vinciamo insieme".