Inter, la Champions si allontana

Pioli sotto accusa: la difesa a tre non convince

di CESARE ZANOTTO

Inter, la Champions si allontana

Mentre l'Inter non abbandona l'obiettivo Champions, la classifica intanto dice cha le banda di Pioli, attualmente, sarebbe addirittura fuori dall'Europa e deve oltretutto guardarsi dal ritorno del Milan, a un solo punto di distanza. Cifre che impongono riflessioni ad Appiano Gentile, visto che il k.o. con la Roma è stato, su più fronti, una bocciatura a tutti gli effetti: per il tecnico e per la squadra, che non sono ancora ai livelli delle prime tre.

Al di là di qualche episodio più o meno dubbio, a San Siro la Roma ha vinto meritatamente e il match ha innanzitutto evidenziato una prima, sostanziale, differenza tra giallorossi e nerazzurri: da una parte una squadra organizzata, decisa, consapevole; dall'altra una formazione che ancora una volta è soltanto un esperimento, un tentativo, una speranza.

L'Inter era risalita in campionato grazie a sette vittorie consecutive tra metà dicembre e fine gennaio. Risultati importanti, quelli ottenuti da Pioli, arrivati con uno schieramento ordinato e un atteggiamento aggressivo e coraggioso. Il 4-2-3-1 come modulo di riferimento, un blocco di 8 titolari con qualche modifica concessa a seconda dell'avversario. Poi, con il rientro di Medel dall'infortunio, nell'ultimo mese le cose sono cambiate e il tecnico ha più volte scelto di passare alla difesa a tre, stravolgendo non poco gli equilibri che si erano venuti a creare.

Contro la Roma, ieri, si è vista un'Inter atipica, schierata con un 3-4-2-1 confusionario e poco efficace. L'intenzione del tecnico, con quattro centrocampisti schierati insieme (Gagliardini, Kondogbia, Brozovic e Joao Mario), era quella di incartare la Roma in mezzo al campo grazie al palleggio, per poi aprire il gioco sulle fasce o colpire centralmente con Icardi. Candreva e Perisic, costretti a percorrere l'intera fascia, erano però troppo lontani dalla porta e sono stati arginati facilmente, mentre i quattro in mezzo - che spesso finivano per calpestarsi i piedi - hanno fatto fatica contro i tre della Roma nonostante la superiorità numerica. Questo perché un'ottima organizzazione prevale sempre sui numeri. E la difesa a tre, poi, ha fatto perdere le giuste distanze tra i reparti anche perché D'Ambrosio e Murillo non sono certo gli interpreti migliori da utilizzare in un modulo di questo tipo.

Così per l'Inter è arrivato l'ennesimo flop in un big match: dopo il successo con la Juve, arrivato all'andata con De Boer, i nerazzurri hanno perso due volte con la Roma, col Napoli e con la Lazio in Coppa Italia, mentre un pari è arrivato nel derby. Pioli ha parlato di 12 finali da vincere, da qui al 28 maggio, per continuare a inseguire l'Europa che conta: per tentare arrivarci, prima di tutto, serviranno però ordine e idee chiare.

LE STATISTICHE

- L'Inter non subiva tre gol in Serie A dalla partita del 2 dicembre contro il Napoli (10 gare e tre gol subiti nel parziale).
- Cinque gol per Nainggolan contro l'Inter, la sua vittima preferita in Serie A.
- In questo campionato Icardi (24 presenze) ha eguagliato lo score della scorsa stagione di Serie A (33 apparizioni): 16 reti. Nei maggiori cinque campionati europei solo Lacazette (10) ha segnato più rigori di Perotti (sette).

TAGS:
Calcio
Inter
Pioli

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X