LA PRIMA VOLTA

Inter, Eriksen e il primo derby: "Avrò gli incubi. Qui i tifosi li senti pure nel bus..."

Il centrocampista danese entusiasta: "Scudetto? Bello avere i punti della Juve"

  • A
  • A
  • A

Il primo derby non si scorda mai, anche se è durato solo 20 minuti. E il suo primo derby Christian Eriksen se l'è goduto appieno, dall'avvicinamento allo stadio, all'atmosfera, fino alla grande festa finale per la pazzesca rimonta. Il centrocampista dell'Inter ne ha parlato alla stampa danese e in un'intervista con TV2 ha dichiarato: "Alla fine è stata una grande esperienza: il primo tempo era stato triste, ma vincere così è molto molto speciale".

La cosa che ha colpito maggiormente l'ex Tottenham è il calore della gente: "I tifosi hanno preparato tutto per spingerci come un ciclone prima della partita, una coreografia che occupava tutta la Curva. Queste cose in Premier League non le vedi, non sono permesse. In Italia, invece, senti davvero la spinta dei tifosi. Anche quando sei sull'autobus e ti dirigi verso lo stadio i fan bussano sulle fiancate, li senti vinci e carichi e proprio da questo capisci quanto siano caldi e quanto sia importante il match". 

E poco dopo il suo ingresso in campo, il danese quei tifosi ha rischiato di farli letteralmente impazzire: “La traversa su punizione? Avrò a lungo gli incubi, stavo già sognando di segnare - ha detto Eriksen - All’inizio pensavo di metterla in mezzo, di provare una soluzione di quelle studiate. Ma poi ho visto che il Milan difendeva molto profondo e c’erano poche possibilità. Ho guardato Brozovic, che mi ha detto di provare a tirare. E ho tirato. L’ho presa proprio bene, o forse no, visto che non è entrata. Ma visto come è finita, la traversa non sarà un incubo, ma resta una soddisfazione. Certo, se fosse entrata sarebbe stata l’estasi, una ciliegina su una super-torta".

"Sento davvero che molti tifosi sono felici del mio arrivo. E la cosa mi gasa, mi stimola, mi spinge nella giusta direzione e mi aiuta ad ambientarmi" ha detto ancora il centrocampista, che ha parlato anche del sogno scudetto: "È bello avere gli stessi punti della Juve, però mancano ancora troppe partite prima di chiudere il discorso".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments