LA POLEMICA

Il piano della Fifa: "Nessun giocatore potrà trasferirsi prima che finisca la stagione"

La massima organizzazione del calcio vuole fissare una data comune per l'inizio dei trasferimenti. Una decisione che non piace a molti club e a qualche giocatore in scadenza il 30 giugno

  • A
  • A
  • A

La Fifa ha espresso la sua opinione sul problema caldissimo di come conciliare una stagione che durerà tutta l'estate con la questione dei contratti in scadenza il 30 giugno. L'idea del massimo organismo mondiale è quella di non consentire ai giocatori di cambiare squadra prima che la stagione sia completata, allargando di fatto la durata dei contratti. Per farlo vuole stabilire una data comune per l'inizio dei trasferimenti,  

Facile da dire, meno da mettere in pratica. Innanzitutto c'è il problema della volontà dei giocatori che, alla scadenza del 30 giugno, hanno il diritto di svincolarsi e poi quella dei club che non hanno intenzione di prolungare, anche di pochi mesi, il contratto di qualche loro dipendente. L'unica certezza è la necessità di trovare un accordo al più presto perché la data fatidica si sta avvicinando.

 

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments