COVID E CALCIO

Gravina: "Auspico il ritorno del pubblico sugli spalti quanto prima"

"Vogliamo capire fino a quando saranno necessari i test sui giocatori ogni quattro giorni"

  • A
  • A
  • A

Gabriele Gravina è tornato a parlare della necessità di riportare i tifosi allo stadio. "Auspico il ritorno del pubblico sugli spalti quanto prima - ha spiegato il presidente della Figc -. Per il rispetto della salute in Italia, ogni quattro giorni sottoponiamo i nostri calciatori a tamponi: cercheremo di capire fino a quando ciò dovrà avvenire". "Come tutti
spero che arrivi un vaccino al più presto per contrastare il coronavirus", ha aggiunto. 

Vedi anche Figc, Gravina: "Dopo la scuola riapriamo gli stadi, sui playoff ci lavoro da tempo" Calcio Figc, Gravina: "Dopo la scuola riapriamo gli stadi, sui playoff ci lavoro da tempo"

In attesa di un allentamento normativo sull'emergenza Covid-19, dunque, Gravina mette pressione al governo per la riapertura degli stadi. E, a pochi giorni dall'inizio della stagione di Serie A, lo fa mandando un nuovo messaggio forte e chiaro all'Esecutivo e chiedendo chiarezza sui controlli sanitari obbligatori per le squadre professioniste. Una presa di posizione che lascia poco spazio alle interpretazioni e passa nuovamente la palla alle autorità competenti. 

Ma a Camaiore, ricevendo il premio "Città di Camaiore Versilia Football Planet", Gravina ha parlato anche della Nazionale e delle linee guida del progetto azzurro. "In Italia si punta al risultato sportivo con la vittoria unico obiettivo, ma dobbiamo puntare sulla valorizzazione dei giovani, dobbiamo invogliare i nostri dirigenti in questa ottica e in ottica Nazionale insisto molto su questo perché i risultati li vedremo in futuro - ha spiegato il numero uno della Figc -. In Nazionale lanciamo a volte giovani che in club non giocano". "Tra le prospettive azzurre future con il ct Roberto Mancini abbiamo 4-5 under 20 e questo è un nostro progetto vincente", ha aggiunto. "In Nazionale attendiamo il recupero di Zaniolo, che purtroppo si è infortunato",ha concluso Gravina. 

Vedi anche Calcio, il Cts non cambia idea su tamponi e stadi chiusi Calcio Calcio, il Cts non cambia idea su tamponi e stadi chiusi

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments