Fiorentina-Toro si annullano: 1-1

Al Franchi Baselli replica a Simeone. Sirigu salva i granata con le sue parate

  • A
  • A
  • A

Nella 29.ma giornata di Serie A Fiorentina e Toro si annullano. Al Franchi tra gli uomini di Pioli e quelli di Mazzarri finisce 1-1. Un pareggio che serve a poco a entrambe le squadre nella lotta per continuare a inseguire un piazzamento per giocare in Europa la prossima stagione. Succede tutto nel primo tempo. Simeone apre le marcature al 7' con freddezza, poi Baselli pareggia al 34' con un bel destro. Sirigu protagonista del match con le sue parate.

LA PARTITA

Un punto "inutile". Fiorentina e Toro si dividono la posta, ma l'1-1 non serve a nessuno. Già, perché l'Europa è sempre lontana e le altre pretendenti corrono. Per la Viola è quasi un verdetto. A quota 38, infatti, servirebbe un miracolo alla banda di Pioli per centrare l'obiettivo. Discorso diverso invece per i granata, che restano sì in scia, mostrando però una condizione non più brillante come qualche settimana fa. A preoccupare Mazzarri sono sempre le difficoltà in attacco, ma non solo. Anche in fase di impostazione, infatti, i granata faticano e forse cominciano a manifestare qualche segnale di stanchezza fisica e mentale. Segnali di allarme in vista di un finale di stagione da brividi con tante squadre in lotta per un posto tra i grandi del calcio europeo. 

Al Franchi l'avvio della Viola è brillante. Alta e compatta, la Fiorentina aggredisce il Toro in avvio di manovra, cercando subito la pressione sui portatori e impedendo la costruzione ragionata. Atteggiamento che segna subito il tema tattico del match e l'andamento della gara. Sirigu salva il risultato su Benassi e Simeone, poi deve arrendersi al dribbling secco del Cholito, tenuto in gioco da Ansaldi. A buon ritmo sono i padroni di casa a fare il match, con Muriel bravo a defilarsi e ad arretrare per trovare spazio e innescare gli inserimenti. Il Toro però non molla e cerca di reagire spingendo sulle corsie. Ansaldi prova a farsi perdonare seminando il panico nell'area viola, ma Milenkovic & Co. chiudono bene, facendo densità davanti a Lafont e blindando le linee di passaggio. In mediana tocca a Rincon alzare i giri, ma Belotti, complice anche una trattenuta di Vitor Hugo, non trova il guizzo vincente. Con le squadre lunghe la Fiorentina spinge in ripartenza con Muriel e Djidji rischia grosso toccando di mano in area. Dall'altra parte invece è Baselli a fare la differenza a ridosso delle punte. E proprio dal suo destro arriva il tracciante che pareggia i conti tra le proteste viola. Un gol che ristabilisce l'equilibrio, ma non cambia il tema del match, con la squadra di Pioli sempre pericolosa in contropiede e Sirigu ancora protagonista davanti a Simeone e Benassi. 

Nella ripresa la gara riparte con una bella chiusura di Ansaldi su Mirallas, poi Iago Falque va ko e Mazzarri fa entrare Zaza. Una mossa obbligata, che però non cambia l'inerzia della partita. Più dinamica, la Fiorentina ha gamba e quando riparte mette paura. Il Toro invece difende basso e fatica a manovrare con ordine, afidandosi alle giocate individuali e ai calci piazzati. Mirallas fallisce il bersaglio grosso in contropiede, poi Muriel sfiora il palo. Dall'altra parte il tentativo più pericoloso dei grananta arriva invece da una punizione di Ansaldi da distanza siderale. Con le squadre più stanche, gli ultimi venti minuti si giocano a ritmo ridotto. Nel finale ci provano i baby Vlahovic e Montiel, ma Sirigu è attento e il fortino granata tiene fino al triplice fischio. Toro e Fiorentina si annullano. 

LE PAGELLE

Muriel 7: arretra, si defila, inventa. Dalle sue giocate e accelerazioni arrivano le azioni migliori e più pericolose della Fiorentina. Ispirato, lascia spazio alle incursioni centrali di Simeone
Simeone 6,5: si fa trovare pronto sull'azione del vantaggio, poi però si fa ipnotizzare da Sirigu e fallisce il raddoppio. Tanta corsa, ma sul cinismo sottoporta c'è ancora da lavorare
Veretout 5,5: meno dimanico, brillante e preciso del solito. Patisce la fisicità di Rincon, che ringhia nella sua zona e gli rende la vita difficile in fase di impostazione
Sirigu 7: almeno tre interventi salva-risultato. Tiene a galla i granata con i suoi interventi e la sua esperienza
Baselli 6,5: il gol del pari è una perla balistica. Al posto giusto nel momento giusto. Quarto gol stagionale. Nella ripresa cala
Belotti 5: arranca e fatica in mezzo a Milenkovic e Vitor Hugo. Servito poco e male, non trova mai il guizzo vincente nella morsa viola

IL TABELLINO FIORENTINA-TORO 1-1
Fiorentina (4-3-3): Lafont 6; Laurini 6, Milenkovic 6,5, Vitor Hugo 6,5, Biraghi 6; Benassi 5,5, Veretout 5,5, Gerson 5,5 (34' st Dabo sv); Mirallas 6 (40' st Montiel 6,5), Simeone 6,5, Muriel 7 (22' st Vlahovic 6,5).
A disp.: Terraciano, Brancolini, Ceccherini, Nargaard, Hancko. All.: Pioli 6
Toro (3-5-2): Sirigu 7; Izzo 6, Djidji 6, Moretti 6; De Silvestri 6 (26' st Berenguer 5,5), Lukic 5,5, Rincon 6,5, Baselli 6,5 (34' st Meitè 6), Ansaldi 6; Iago Falque 5,5 (6' st Zaza 5,5), Belotti 5.
A disp.: Ichazo, Rosati, Singo, Parigini, Bremer. All.: Mazzarri 5,5
Arbitro: Pasqua
Marcatori: 7' Simeone (F), 34' Baselli (T)
Ammoniti: Baselli, Zaza (T)
Espulsi: -

LE STATISTICHE

La Fiorentina ha pareggiato tutte le ultime cinque partite casalinghe in Serie A: i viola eguagliano il proprio record, raggiunto in due occasioni (1934 e 1975).
La Fiorentina è imbattuta da 29 partite casalinghe contro il Torino in Serie A (15V, 14N) - è la striscia di imbattibilità interna aperta più lunga per i viola contro una singola avversaria nel massimo campionato.
Fiorentina (14) e Torino (12) sono le due squadre che hanno pareggiato più partite in questo campionato.
L'attaccante della Fiorentina Giovanni Simeone ha segnato tre gol al Torino: contro nessuna squadra ha fatto meglio in Serie A.
Dopo una serie di sei gare senza gol subiti, il Torino ha concesso almeno un gol in tutte le ultime tre partite in Serie A.
La Fiorentina ha subito nove gol da fuori area, solo il Chievo (12) ha fatto peggio in questo campionato – nessuna squadra ha segnato più del Torino dalla distanza (13). 
La Fiorentina ha effettuato sette tiri nello specchio nel primo tempo, uno nella ripresa.
Sette tiri per l'attaccante della Fiorentina Giovanni Simeone, che non ne ha mai fatti così tanti in una partita di Serie A.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments