Serie A, Spal-Fiorentina 1-1

I Viola si salvano all'80': un punto inutile

  • A
  • A
  • A

Chiesa risponde a Paloschi e la Fiorentina evita la sconfitta contro la Spal: 1-1. A Ferrara, nella 13.esima giornata di Serie A, primo tempo a favore dei padroni di casa con il gol dell'attaccante al 43': tap in dopo il palo colpito dall'ex Felipe. Nella ripresa i Viola prendono il comando delle operazioni e con Chiesa trovano il pareggio all'80'. La squadra di Pioli sale a 17 punti, mentre quella di Semplici a 10.

Piccolo passo avanti per la Fiorentina in classifica, mentre la Spal può rammaricarsi. La squadra di Semplici è andata a un passo da una vittoria importantissima in ottica salvezza, il punto conquistato, invece, può essere utile per il morale. L'allenatore, cresciuto professionalmente anche a Firenze, è stato bravo a creare molti problemi a Pioli. Soprattutto nel primo tempo che i padroni di casa hanno chiuso in vantaggio meritatamente: Paloschi ha sfruttato il buon colpo di testa di Felipe sul palo e ha battuto Sportiello. Un gol sfiorato già in avvio quando proprio il difensore da due passi aveva impegnato il portiere viola. Giusto, invece, annullare il gol di Chiesa al 33' per fuorigioco di Gil Dias.

Nella ripresa mossa offensiva di Pioli con l'ingresso in campo di Babacar al posto di Olivera e partita molto più viva con i Viola a cercare il pari per evitare la terza sconfitta consecutiva. Buone occasioni per gli ospiti che, però, hanno anche rischiato di crollare al 58' con il gol annullato a Paloschi. Giusto, anche qui, non convalidare con il check silente del Var. Trazione anteriore con anche l'ingresso di Saponara al posto di Gil Dias e sforzi premiati a dieci minuti dalla fine. Chiesa corona una prestazione eccezionale con la rete dell'1-1, sfruttando l'assist del Cholito Simeone.

Nel finale di gara doppio giallo per Oikonomou, che lascia la Spal in dieci uomini, ma la Viola non ha più energie per trovare la vittoria. Finisce in parità: la Spal conquista il terzo risultato utile consecutivo e sogna la salvezza.

Paloschi 6,5 - Segna e sfiora la doppietta. Bis negato da un leggero fuorigioco. Stravince il confronto con il compagno Borriello (5,5). Non molla fino all'ultimo.

Chiesa 6,5 - Festeggia il rinnovo fino al 2022 con un gol molto bello. Il talento c'è e si vede. Può diventare un campione, la strada è quella giusta.

Simeone 6 - Salva la sua domenica con un assist al bacio. Per il resto non riesce mai a essere incisivo.

Felipe 6 - Ex dal dente avvelenato, trova il modo per la sua "vendetta" personale. Prima sfiora il vantaggio, poi lo propizia con un bel colpo di testa.


SPAL-FIORENTINA 1-1
Spal (3-5-2)
: Gomis 6; Salamon 6 (1' st Oikonomou 6), Vicari 6, Felipe 6; Lazzari 6, Schiattarella 6, Viviani 6, Grassi 6 (33' st Schiavon sv), Mattiello 6; Paloschi 6,5, Borriello 5,5 (12' st Floccari 5,5). A disp.: Poluzzi, Marchegiani, Cremonesi, Bellemò, Bonazzoli, Rizzo, Konate, Vaisanen, Mora. All.: Semplici 6,5
Fiorentina (4-3-3): Sportiello 6; Bruno Gaspar 6, Pezzella 6, Astori 6, Olivera 5,5 (1' st Babacar 6); Benassi 6, Sanchez 6, Veretout 6; Gil Dias 5,5 (16' st Saponara 6), Simeone 6, Chiesa 6,5. A disp.: Dragowski, Cerfolini, Laurini, Biraghi, Milenkovic, Eysseric, Hagi, Cristoforo, Lo Faso, Vitor Hugo. All.: Pioli 6
Arbitro: Calvarese
Marcatori: 43' Paloschi (S), 35' st Chiesa (F)
Ammoniti: Borriello, Viviani (S), Pezzella, Benassi, Sanchez (F)
Espulsi: Oikonomou (S) per doppia ammonizione

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments