SERIE A

Crac Fiorentina, Cecchi Gori dovrà restituire 19 milioni di euro

L'ex presidente viola riconosciuto unico colpevole. Gli avvocati annunciano appello

  • A
  • A
  • A

Il tribunale civile di Firenze ha condannato Vittorio Cecchi Gori, ex proprietario della Fiorentina, a risarcire 19 milioni di euro, essendo stato riconosciuto come unico colpevole del crac della società viola. Scagionati invece consiglieri e amministratori, oltre a Luciano Luna e Ottavio Bianchi che erano finiti a giudizio.

È stato dunque confermato l'impianto accusatorio, secondo il quale tra il 1998 e il 1999 Cecchi Gori aveva usato la Fiorentina come cassa continua per tamponare la crisi del gruppo di famiglia. Per esempio i 67 miliardi di lire ottenuti in prestito dalla Merrill Lynch dando in cambio come garanzia gli abbonamenti del club fino al 2010, furono dirottati ad altre società del gruppo. 

Gli avvocati di Cecchi Gori hanno annunciato appello: "Richiederemo un risarcimento di 300 milioni proprio contro la curatela, all’epoca avrebbe potuto impugnare il provvedimento di esclusione dalla serie B ma non lo fece, con le conseguenze che conosciamo” le parole a Repubblica.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments