OTTAVI

Coppa Italia, Fiorentina-Atalanta 2-1: Lirola regala l'Inter a una Viola in dieci

Segnano Cutrone e Ilicic, Pezzella espulso e orobici pericolosissimi. Ma nel finale decide l'ex Sassuolo

  • A
  • A
  • A

La Fiorentina batte per 2-1 l'Atalanta al termine di una partita intensa e complicatissima al Franchi e conquista così l'approdo ai quarti di finale di Coppa Italia (dove troverà l'Inter). Il vantaggio è siglato all'11' da Patrick Cutrone, la Dea colpisce una traversa con Pasalic e un incrocio dei pali con Gosens, quindi è l'ex Josip Ilicic a pareggiare al 67'. Viola in dieci per il rosso a Pezzella, ma all'84' Pol Lirola trova il gol vittoria.

LA PARTITA
Pomeriggio ricco di emozioni per la Fiorentina, che domina un'Atalanta a lungo irriconoscibile, resiste al ritorno orobico quando i nerazzurri ritrovano i consueti automatismi e poi si prende i quarti di finale quando sembrava a un passo dal baratro, costretta in difesa e con un uomo in meno in campo. Iachini lancia dal primo minuto la coppia pesante Cutrone-Vlahovic e lascia a riposo Chiesa, ancora non al meglio della condizione. L'ex Milan è all'esordio da titolare. Per il resto, turnover solo in porta, con Terracciano che rileva Dragowski. Gasperini rinuncia inizialmente a Gomez, Ilicic e Zapata ma lancia subito Caldara, piazzandolo al centro della difesa. A Cutrone bastano 11' per far innamorare il popolo viola: prima asseconda la falcata di Dalbert sulla sinistra, poi ne capitalizza il cross basso. Gollini è battuto e la Fiorentina è avanti. I viola hanno sprazzi di Atalanta: il pressing alto mette spesso in difficoltà la difesa nerazzurra, che rischia il patatrac al quarto d'ora ma Gollini è bravo a salvare su Vlahovic. La risposta dell'Atalanta arriva al 30', quando Pasalic, tutto solo in area piccola, colpisce di testa la traversa su punizione di Malinovskyi e non riesce a ribattere in rete nella mischia successiva. Passata la paura, i padroni di casa hanno una clamorosa chance per raddoppiare: Pulgar lancia in profondità Benassi, che decide di servire Vlahovic, eludendo l'intervento disperato di Gollini, ma l'attaccante serbo è troppo molle e si fa murare da Djimsiti a porta vuota.

La ripresa si apre con il fischiatissimo ex Ilicic subito in campo, e l'Atalanta cambia faccia. Lo sloveno si rende subito pericoloso su punizione, la Fiorentina ha due ulteriori squilli (entrambi con Vlahovic), poi torna la solita arrembante Dea delle ultime settimane: Terracciano è provvidenziale su Pasalic, poi Muriel trova il fondo e crossa dalle parti di Gosens che tira a colpo sicuro e centra l'incrocio dei pali. Per i nerazzurri è il secondo legno del match, e con l'ingresso in campo anche di Gomez la partita svolta una volta per tutte. Al 67' è infatti Malinovskyi a sfondare a sinistra e trovare un cross perfetto per Ilicic, che a centroarea sfugge a Ceccherini e insacca al volo. Piove sul bagnato per Iachini: al 70' Pezzella si lascia cadere nell'area avversaria e Manganiello lo ammonisce per simulazione. Per il centrale si tratta del secondo giallo, e la Fiorentina è costretta a giocare gli ultimi 20 minuti rintanata in difesa, con un uomo in meno e contro un'avversaria che fa paura. E invece i viola non rinunciano ad attaccare, tanto che all'84' Pulgar trova un corridoio strepitoso per Lirola, capace di anticipare il rientrante Gosens e battere Gollini in diagonale. All'Atalanta manca il tempo per reagire: ci provano Gomez e Malinovskyi, ma è tardi. E a fare festa è la Fiorentina.

IL TABELLINO
FIORENTINA-ATALANTA 2-1
Fiorentina (3-5-2):
Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini; Lirola, Benassi, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Cutrone (28' st Caceres), Vlahovic (43' st Chiesa). A disp.: Brancolini, Dragowski, Badelj, Ranieri, Sottil, Eysseric, Ghezzal, Montiel, Zurkowski, Terzic. All.: Iachini.
Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Caldara (32' st Palomino), Masiello (12' st Gomez); Hateboer, De Roon, Freuler (1' st Ilicic), Gosens; Pasalic, Malinovskyi; Muriel. A disp.: Rossi, Sportiello, Toloi, Da Riva, Traoré, Heidenreich, Colley, Zapata. All.: Gasperini.
Arbitro: Manganiello
Marcatori: 11' Cutrone (F), 22' st Ilicic (A), 39' st Lirola (F)
Ammoniti: Dalbert, Iachini (F); Caldara, Djimsiti (A)
Espulso: 25' st Pezzella (F)

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments