MILAN-STELLA ROSSA 1-1

Europa League, Milan-Stella Rossa 1-1: rossoneri qualificati agli ottavi

Un rigore di Kessie regala il passaggio del turno ai rossoneri grazie alle reti in trasferta

  • A
  • A
  • A

Il Milan si è qualificato agli ottavi di Europa League grazie all'1-1 di San Siro contro la Stella Rossa nel ritorno dei sedicesimi di finale. Rossoneri avanti nella competizione grazie alle reti in trasferta - 2-2 all'andata - e al rigore di Kessie che al 9' ha sbloccato il match. La reazione della Stella Rossa porta alla traversa di Ben al 22' che poco dopo firma il pareggio. Un miracolo di Donnarumma blinda la qualificazione.

LA PARTITA

Se tre indizi (Spezia, Stella Rossa all'andata e Inter) avevano già fatto una prova, nel match di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League il Milan ha confermato sul campo tutte le difficoltà del momento. La qualificazione agli ottavi - ottenuta con l'1-1 di San Siro dopo il 2-2 in Serbia - è l'unica nota positiva per la squadra di Pioli che, come all'andata, ha sofferto l'organizzazione degli avversari anche in superiorità numerica. Il rigore di Kessie in apertura sembrava poter spianare il discorso qualificazione anche con il massiccio turnover studiato dalla panchina, ma solo un miracolo di Donnarumma nella ripresa ha blindato il passaggio del turno dopo il pareggio di Ben Nahoubane a metà primo tempo, nonostante l'ingresso dei big già all'intervallo.

Chi si aspettava una reazione dopo le ultime prove opache del Milan si è invece trovato di fronte a una prestazione faticosa, appannata tanto nelle idee quanto nelle gambe pur con il pressoché immediato vantaggio dagli undici metri di Kessie per un fallo di mano in area di Gobeljic su un tiro sbilenco di Krunic. Avanti nel punteggio, la squadra di Pioli ha perso praticamente subito le distanze in campo lasciando il pallino del gioco alla Stella Rossa che dopo un gol annullato a Pankov e a una traversa su punizione di Ben Nahoubane, ha trovato il pareggio al 24' con un diagonale dello stesso centrocampista offensivo lasciato libero da Romagnoli di puntare la porta e infilarla in diagonale. Solo nel finale del primo tempo il Milan ha provato ad alzare il ritmo e la qualità della giocata, trovando però solo una conclusione centrale di Dalot a colpo sicuro respinta dal portiere.

Nella ripresa Pioli ha mandato un segnale chiaro a tutti con l'ingresso di Ibrahimovic e Rebic fin da subito, portando un'aggressività sul campo che però è durata giusto qualche manciata di minuti con un'occasionissima sciupata dal croato al 53' dopo un'azione costruita da Calhanoglu e rifinita da Ibrahimovic. Passata la paura, la Stella Rossa è tornata ad attaccare approfittando di una maggiore freschezza atletica e costringendo Donnarumma a un autentico miracolo al 68' su una conclusione a botta sicura di Sanogo, poi ribadita fuori da Katai. L'espulsione di Gobeljic al 70' ha illuso la squadra rossonera di poter passare un finale di gara più tranquillo sfruttando le ripartenze, con la squadra di Pioli che non solo non ha più impegnato Borjan, ma ha rischiato di subire la beffa nel finale con un destro di Katai e qualche occasione su palla inattiva dei serbi.

--
LE PAGELLE

Calhanoglu 4,5 - Spento e a ritmo lento. Sia sulla sinistra nel primo tempo che sulla trequarti nella ripresa dà sempre l'impressione di non essere mentalmente in partita, poco convinto delle sue stesse giocate. 

Romagnoli 5 - Pioli lo manda in campo difendendolo coi fatti dalle critiche, ma il capitano rossonero conferma il momento difficile non riuscendo a opporsi a Ben nella rete del pareggio, lasciandolo calciare in area di rigore.

Donnarumma 7 - Tiene in partita il Milan con un intervento mostruoso a metà secondo tempo di fatto nell'unico intervento della sua partita.

Leao 5 - Prova da centravanti fallita, ma senza il sostegno dei compagni. Lasciato isolato là davanti si perde nella sua andatura ciondolante senza mai creare occasioni da gol o aiutare i compagni nella manovra.

Ben Nabouhane 6,5 - Sempre il più pericoloso dei suoi, trova il gol con un bel diagonale ma sulla trequarti è una presenza costante.

--

IL TABELLINO

MILAN-STELLA ROSSA 1-1 (and. 2-2)
Milan (4-2-3-1)
: G. Donnarumma 7; Calabria 6 (21' st Hernandez 6), Tomori 6, Romagnoli 5, Dalot 5,5; Kessie 6, Meite 5,5; Castillejo 5 (21' st Saelemaekers 5,5), Krunic 5 (1' st Rebic 5), Calhanoglu 4,5; Leao 5 (1' st Ibrahimovic 5,5). A disp.: Tatarusanu, A. Donnarumma, Tonali, Kalulu, Diaz, Kjaer, Gabbia. All.: Pioli 5.
Stella Rossa (4-2-3-1): Borjan 6; Gajic 6,5, Pankov 6, Degenek 6, Gobeljic 5; Sanogo 6,5, Kanga 6,5 (24' st Katai 5,5); Ben Nabouhane 6,5 (24 'st Falco 5,5), Ivanic 6,5 (40' st Nikolic sv), Srnic 6 (1' st Petrovic 6); Falcinelli 5,5 (27' st Pavkov 6). A disp.: Popovic, Copic, Gavric, Vukanovic, Krstovic. All.: Stankovic 6,5.
Arbitro: Gil Manzano (Spagna)
Marcatori: 9' rig. Kessie (M), 24' Ben Nabouhane (S)
Ammoniti: Ibrahimovic (M)
Espulsi: 25' st Gobeljic (S) per somma di ammonizioni
--

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments