Serie A: Milan secondo da solo

I rossoneri soffrono nel primo tempo, poi dilagano nella ripresa. Prima doppietta in A per Lapadula. Staccata la Roma, la Juve è a quattro punti

di
  • A
  • A
  • A

Nel 2° anticipo della 14a giornata di Serie A, il Milan passa 4-1 al Castellani contro l'Empoli e, almeno per una notte, stacca di 3 punti la Roma e si porta al 2o posto in solitario a -4 dalla Juve. Primo tempo equilibrato e pieno di emozioni: rossoneri avanti con Lapadula (15'), immediato pari di Saponara (17'). Nella ripresa i toscani calano e tra il 16' e il 19' il Milan chiude la gara con Suso e un autogol di Costa. Lapadula fa poker al 32'.

Dopo il pareggio-beffa nel derby, il Milan riprende a volare e, in attesa di Roma-Pescara, si porta al secondo posto da solo a 4 lunghezze dalla Juve. In un colpo solo il Diavolo sfata il tabù Castellani, dove non vinceva dal 2008, e festeggia la prima doppietta in Serie A di Gianluca Lapadula, che apre e chiude il match contro l'Empoli. Mentre Carlos Bacca, pur con il permesso di società e allenatore, è stato pizzicato in tribuna del Sanchez Pizjuan a vedere Siviglia-Valencia (il suo passato contro il suo futuro?), l'ex Pescara vive la sua serata perfetta. Montella ha diversi motivi per esultare. La squadra ha dimostrato ancora una volta di saper soffrire e di non perdere mai la testa. Poi, appena ll'Empoli ha calato il ritmo, i suoi ragazzi hanno preso il sopravvento. Il termine "ragazzi" non è usato a caso, visto che la formazione del Milan di stasera è la più giovane dal 1985 a oggi: 23,6 anni di media (battuto il precedente record di 23,9 contro il Pescara). Suso ha confermato il suo splendido stato di forma, Bonaventura è il solito jolly prezioso e Romagnoli ha ridato compattezza alla retroguardia. Due le note negative: gli infortuni di Mati Fernandez e, soprattutto, Bonaventura, uscito a pochi minuti dalla fine per un problema al flessore.

Al Castellani va in scena un primo tempo davvero scoppiettante, tanto che i 16 punti che dividono le due squadre proprio non si vedono. I padroni di casa tengono i ritmi altissimi e il Milan deve adeguarsi. Grazie a qualche errore di troppo, le azioni pericolose si susseguono una dopo l'altra. Maccarone si divora il vantaggio dopo soli 3', Lapadula scalda i pugni di Skorupski un minuto dopo. Dicevamo degli errori. Diousse si fa soffiare palla da Kucka, che serve subito Suso bravo a mettere a centroarea dove Lapadula tutto solo batte Skorupski. Siamo al 15'. L'ex Pescara è al secondo gol in A. Preso lo schiaffo, i toscani reagiscono immediatamente: cross di Marilungo, Donnarumma esce male e mette la palla sui piedi di Saponara che insacca da fuori area. Nel giro di due minuti il match torna in equilibrio. Maccarone corre tanto, ma spreca altrettanto. Poi Abate e Bonaventura sfiorano il raddoppio, la risposta dell'Empoli è una splendida azione corale: arilungo pesca Saponara in area, tiro al volo alto sopra la traversa. Finita qua? Macché... Bonaventura si guadagna e calcia una punizione da posizine defilata: Skorupski si salva in angolo. I ragazzi di Martusciello tengono testa alla seconda in classifica.

I padroni di casa, inevitabilmente, calano il ritmo e la squadra di Montella prende il sopravvento. Nel giro di tre minuti, dal 16' al 19', la pratica Empoli è sbrigata: Suso, dopo l'assist del primo tempo, mette il suo sigillo, poi Costa mette nella sua porta un cross di Bonaventura. La squadra di Martusciello, come contro la Fiorentina settimana scorsa, crolla e subisce il secondo poker di fila in campionato. Il sigillo finale è di Lapadula, il migliore in campo. Se il Diavolo sogna il Paradiso, il piccolo Empoli vede l'Inferno e deve ringraziare Pescara, Palermo e Crotono che hanno un passo davvero da lumaca.

Saponara 6,5 - Dopo aver steccato con la Fiorentina, si riscatta col Milan ma non basta.
Maccarone 5 - L'impegno non manca, ma sbaglia davvero troppo.
Costa 4,5 - Clamorosa l'autogol sul cross di Bonaventura, c'è il suo tocco decisivo anche nel poker di Lapadula.

Lapadula 7,5 - Prima doppietta in Serie A. Serata magica.
Suso 7 - Un gol e un assist: sono 5 in entrambe le classifiche. Insostituibile.
Donnarumma 5,5 - Sbaglia l'uscita da cui nasce il gol di Saponara.

EMPOLI-MILAN 1-4
Empoli (4-3-1-2): Skorupski 6; Veseli 5,5 (23' st Zambelli 6), Bellusci 5,5, Costa 4,5, Pasqual 5; Krunic 5,5 (23' st A. Tello 5,5), Diousse 5, Croce 6; Saponara 6,5; Maccarone 5, Marilungo 6 (29' st Gilardino 5,5). A disp.: Pelagotti, Pugliesi, Cosic, Barba, Dimarco, Buchel, Mauri, Maiello, Pereira. All.: Martusciello 5,5
Milan (4-3-3): Donnarumma 5,5; Abate 6,5, Gomez 6, Romagnoli 6,5, De Sciglio 5,5; Pasalic 6 (33' st Niang sv), Locatelli 6, M. Fernandez sv (10' Kucka 6); Suso 7, Lapadula 7,5 (39' st Poli sv), Bonaventura 7. A disp.: Gabriel, Guarnone, Antonelli, Paletta, Zapata, Bertolacci, Honda, Sosa, L. Adriano. All.: Montella 6,5
Arbitro: Calvarese
Marcatori: 15' e 32' st Lapadula (M), 17' Saponara (E), 16' st Suso (M), 19'st aut. Costa (M)
Ammoniti: Romagnoli (M), Kucka (M), Krunic (E), Bonaventura (M), Bellusci (E)

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments