JUVENTUS

De Ligt: "Raiola mi costringe a firmare per un club? Rido"

Il difensore olandese: "Mino è il migliore al mondo per gli affari tra gli agenti"

  • A
  • A
  • A

Raiola ha avuto un ruolo determinante nel trasferimento di De Ligt dall'Ajax alla Juventus. I bianconeri hanno corrisposto 10,5 milioni di commissioni all'agente del difensore dando vita ad alcune critiche in Olanda. Critiche respinte al mittente dal 19enne in un'intervista al De Telegraaf: "La gente dice che Mino mi costringe a firmare per un club? Mi viene da ridere". 

"Per natura sono un ragazzo introverso e modesto. So chi è veramente Mino - prosegue il centrale - e questo riguarda solo la nostra relazione, non quello che pensano gli altri. I negoziatori dei grandi club sanno come funziona questo mondo. Ecco perché, da giovane, ho trovato utile avere qualcuno accanto a me che si occupasse solo dei miei interessi. Ho visto con i miei occhi che avviene così". 

Dalla difesa, non solo in campo, si passa alle lodi per il procuratore: "E' il migliore al mondo per gli affari tra gli agenti. Le reazioni arriveranno sempre e tutti in Olanda potranno avere la loro opinione, ma solo io so cosa fa Mino per me. Mi fornisce tutti gli elementi per prendere una buona decisione. Lui ha una sua opinione e io la mia: alla fine sono io che decido. In Olanda è strano che un giocatore non scelga il Barcellona e quindi esce ogni genere di cose...". 

Spazio infine alla sua nuova squadra: "Sono felice di essere arrivato alla Juve per l'apprezzamento ricevuto. Ho considerato solo l'aspetto sportivo mentre Mino gestisce e si occupa dell'ingaggio perché è il suo compito. Ma sarebbe accaduto con qualunque squadra avessi firmato, e non mi sarei mai lamentato di questo". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments