Gattuso: "Milan-Lazio sia uno spot"

"Voglio una squadra con la bava alla bocca, ci giochiamo tantissimo"

  • A
  • A
  • A

Milan e Lazio si ritrovano dopo le polemiche della gara di campionato e Rino Gattuso spera che questa volta si parli solo di campo. "Due settimane fa ci sono state tantissime polemiche. Dobbiamo essere bravi. E' uno spot per il calcio italiano e dobbiamo farci trovare pronti, ma con educazione e rispetto. Con Simone Inzaghi siamo amici da anni, faremo di tutto per comportarci bene, ci saluteremo prima della partita e vinca il più forte", ha detto.

"Si deve pensare solo al campo, lasciando da parte il resto", ha aggiunto.

Comunque sia, Gattuso vuole vedere un Milan "con la bava alla bocca, che tiene bene il campo e ha voglia di soffrire". "Ci giochiamo tantissimo, andare in finale è un obiettivo importantissimo, dobbiamo fare una grande prestazione - ha detto l'allenatore rossonero a Milan Tv alla vigilia della sfida di San Siro - . All'andata abbiamo fatto fatica, negli ultimi anni con La Lazio sono sempre partite tirate. Partiamo da 0-0, dobbiamo fare di tutto per non subire gol, perché giochiamo in casa e vale doppio. Sarà molto molto difficile però speriamo di non sbagliare e dare gioia a noi e tifosi. Dobbiamo rifarci anche dell'ultima partita, perché a Parma abbiamo regalato 45'. Come siamo stanchi noi, sono stanche le altre squadre perche' e' un campionato in cui si è fatta davvero tanta fatica, ma giochiamo in casa, ci saranno 57-60mila spettatori. Penso che questo sarà fondamentale".

Sulla possibilità di vedere Paquetà dal primo minuto l'allenatore ha chiarito: "Mi piace avere gente che mi dà grande affidabilità, sul piano fisico, tecnico e tattico. Lui arriva da un infortunio, ma ci sta che possa partire dal primo minuto. Valuteremo".

Gattuso ha invece smentito le voci di un incontro con Mendes per un eventuale futuro sulla panchina del Newcastle. "Newcastle? Voci infondate. Ripeto, con Mendes c'è solo una grande amicizia. Ci vediamo spesso, mi piace la buona cucina e parlare di calcio", ha spiegato a Rai Sport.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments