Calcio ora per ora

contestazione ultras via social ai giocatori del Palermo

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

"Nonostante tutti gli sforzi, il nostro andare controcorrente alla piazza tentando, come sempre, la strada del sostegno illimitato ci siamo ritrovati delusi dalla scarsita' di ogni vostra prestazione". Inizia cosi' un messaggio della Curva nord 12 rivolto ai giocatori del Palermo pubblicato sui canali social del gruppo piu' numeroso e rappresentativo della tifoseria organizzata rosanero. Il messaggio arriva in un giorno in cui si rincorrono le voci sulla possibilita' di un esonero dell'allenatore Eugenio Corini che stamani ha comunque diretto regolarmente la seduta di allenamento a nel centro sportivo di Torretta dopo la sconfitta di ieri sul campo del Pisa per 4-3. "Con un Palermo dottor Jekyll e Mister Hyde - prosegue il messaggio - non si va da nessuna parte. In serie B ci vuole la testa per portare i risultati a casa. È evidente che sotto pressione questa squadra si sbriciola. A noi ultras non frega niente della Serie A. Pretendiamo solo che questa maglia e questi colori vengano onorati come chiesto per l'ennesima volta a Pisa da quei ragazzi che anche a pasquetta hanno onorato il loro essere tifosi". Per i tifosi, al di la' dell'eventuale cambio di allenatore, la responsabilita' dell'andamento negativo della squadra e' dei giocatori. "Come e' giusto che sia - si legge - e' della societa' il compito dell'esonero, non abbiamo volutamente forzato la mano perche' rispettiamo i ruoli di ognuno, cosi' come vogliamo essere rispettati noi nel nostro ruolo. Adesso che il cambio e' nell'aria, rimane il fatto che non possiamo piu' tollerare queste figure. Gli allenatori bravi o scarsi che siano, restano in panchina, in campo ci andate solo voi".

Leggi Anche