Serie A: Lazio, manita al Chievo

Una doppietta del serbo trascina i biancocelesti, che però devono fare i conti con l'infortunio di Immobile: a segno anche Luis Alberto, Bastos e Nani

di
  • A
  • A
  • A

Successo a valanga per la Lazio, che supera il Chievo 5-1 e centra la seconda vittoria consecutiva dopo il 5-2 alla Spal. All'Olimpico, la squadra di Simone Inzaghi sblocca la gara con Luis Alberto (23') ma viene subito ripresa da Pucciarelli (25'). Una doppietta di Milinkovic-Savic (32' e 68') riporta avanti i biancocelesti, che nel finale allungano grazie ai gol di Bastos (83') e Nani (86').

LA PARTITA
Un altro pokerissimo che manda un segnale chiaro alle dirette concorrenti per la Champions: la Lazio fa sul serio e forse al momento è la squadra più in salute tra quelle in lotta per l'Europa che conta. Il 5-1 al Chievo fa specie perché arriva al termine di una gara giocata - a lunghi tratti - a ritmi davvero bassi e certamente senza spingere a tutta sull'acceleratore. Il risultato infatti si arrotonda soltanto nel finale, ma la netta sensazione è che, quando i biancocelesti decidono di affondare la lama, riescono a fare davvero male.

Il vantaggio, per i padroni di casa, arriva grazie a Luis Alberto, che finalizza (con l'aiuto di Bani, che devia la sfera) una delle tante discese a destra di Marusic al minuto 23. Nemmeno il tempo di festeggiare e arriva l'immediato 1-1 firmato Pucciarelli, abile a tagliare dietro a Bastos prima del diagonale di destro che si infila alle spalle di Strakosha (25'). L'atteggiamento della Lazio è quello di sempre: squadra compatta e ordinata, pronta a ripartire appena la palla è riconquistata. Il Chievo, invece, evidenzia tutti i limiti tecnici - ma anche fisici - emersi prepotentemente negli ultimi due mesi. E non è un caso, infatti, che la banda di Maran nelle ultime sette partite abbia conquistato due miseri punti (cinque sconfitte e due pareggi).

Dopo neanche dieci minuti d'equilibrio (tra il pari di Pucciarelli e il 32'), Milinkovic-Savic affonda Sorrentino con un destro da fermo che si infila all'angolino. E' il gol del 2-1, al quale il Chievo non ha più la forza di rispondere nonostante il k.o. di Ciro Immobile, costretto a uscire al 35' a causa di un problema (sembra di natura muscolare) alla gamba destra accusato dopo soli sei minuti di gioco. Il centravanti prova a stringere i denti, ma poi deve abbandonare il terreno di gioco anche per evitare ulteriori guai.

Gli ospiti si illudono per un rigore assegnato dall'arbitro Abisso e poi tolto con il Var (45'), dopodiché nella ripresa si scatena tutto l'arsenale della Lazio e per il Chievo non c'è scampo. Milinkovic-Savic realizza il 3-1 con un sinistro al volo, poi nel finale arrivano anche le reti di Bastos (83') e Nani, bravo a calare il 5-1 con un destro pregevole (86'). E mercoledì, nel recupero contro l'Udinese, la squadra di Inzaghi può confermarsi la terza forza del campionato.

LE PAGELLE

Milinkovic-Savic 7,5 - Sa fare tutto e fa tutto bene. Attacca, difende, si inserisce, fa salire la squadra, imposta. I due gol sono uno più bello dell'altro.

Marusic 7 - Condizione atletica straripante e totale fiducia nei propri mezzi. A destra spinge senza sosta, è intelligente nel servire l'assist per Luis Alberto.

Felipe Anderson 6,5 - Entra al posto dell'infortunato Immobile e dimostra di essere ormai pienamente recuperato dal punto di vista fisico. Offre accelerazioni brucianti e dribbling ubriacanti.

Bastos 5,5 - Perde Pucciarelli in occasione del pari del Chievo ed è troppe volte al posto sbagliato nel momento sbagliato. Insieme a Wallace rischia di combinare dei disastri. Mezzo voto in più per il gol (fortunato) nel finale.

Pucciarelli 6,5 - Una spina nel fianco per la difesa biancoceleste. Furbo e bravo a infilare l'1-1, non si spegne mai.

Bastien 5 - Vaga a vuoto in mezzo al campo. Solo corsa, zero sostanza.

IL TABELLINO

LAZIO-CHIEVO 5-1
Lazio (3-5-2): Strakosha 6; Bastos 5,5, De Vrij 6, Wallace 5,5; Marusic 7, Parolo 6, Leiva 6,5, Milinkovic-Savic 7,5 (32' st Nani 7), Lulic 6 (19' st Lukaku 6,5); Luis Alberto 6,5, Immobile 6 (35' Felipe Anderson 6,5).
A disp.: Vargic, Guerrieri, Caceres, Patric, Luiz Felipe, Basta, Murgia, Jordao, Neto. All.: Inzaghi 7
Chievo (4-3-1-2): Sorrentino 5,5; Cacciatore 5,5, Bani 5, Tomovic 5,5, Gobbi 5; Bastien 5 (39' st Garritano), Radovanovic 5,5, Hetemaj 5,5; Birsa 5 (30' st Leris 5,5); Pucciarelli 6,5, Stepinski 6 (16' st Pellissier 5,5).
A disp.: Seculin, Confente, Jaroszynski, Dainelli, Cesar, Depaoli, Rigoni, Vignato. All.: Maran 5,5
Arbitro: Abisso
Marcatori: 23' Luis Alberto (L), 25' Pucciarelli (C), 32' e 23' st Milinkovic-Savic (L), 38' st Bastos (L), 41' st Nani (L)
Ammoniti: 
Lulic (L)
Espulsi: -

- Era dalla stagione 2013/14 che la Lazio non vinceva sia la sfida d'andata che quella di ritorno contro il Chievo in Serie A.
- La Lazio ha ottenuto due successi consecutivi in campionato per la prima volta da ottobre.
- Il Chievo ha interrotto una striscia di tre trasferte di fila in cui non era riuscito a trovare la rete.
- Per la quarta occasione in questa Serie A la Lazio ha realizzato almeno cinque gol in una singola partita: nessun'altra squadra ci è riuscita più di una volta.
- Con quello di Bastos sono 10 i gol della Lazio realizzato da difensori, record nell'attuale Serie A.
- Il gol di Pucciarelli è arrivato con il primo tiro nello specchio del Chievo in questa partita.
- Manuel Pucciarelli non segnava in Serie A proprio dalla sfida d'andata contro la Lazio (13 presenze a secco).
- Sette gol in questo campionato per Luis Alberto, cinque dei quali realizzati all'Olimpico.
- Primi gol in casa in questo campionato per Sergej Milinkovic-Savic, che non trovava la rete all'Olimpico in Serie A da gennaio 2017.
- Sono ora tre i gol rifilati da Milinkovic-Savic al Chievo in Serie A, sua vittima preferita al pari dell'Atalanta.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments