Serie A: Higuain affonda il Chievo

Il Pipita segna un gol per tempo e sale a quota 21 gol. Dybala regala assist e magie, la Roma è a -9

di
  • A
  • A
  • A

Nel terzo anticipo della 31a giornata di Serie A, la Juventus batte 2-0 il Chievo e si porta a +9 sulla Roma. Il match dello Stadium è deciso da una doppietta di Higuain: il Pipita sblocca il match con una girata in area al 23' imbeccato da Dybala, il migliore dei suoi, e la chiude all'84' da due passi servito da Lichtsteiner. La Juve coglie la vittoria numero 25 in campionato e ora può pensare alla sfida di martedì contro il Barcellona.

Con un gol per tempo di Gonzalo Higuain la Juve sbriga la pratica Chievo, compie altri tre passi fondamentali verso il traguardo scudetto, rimandando la Roma (almeno per una notte a -9) e lanciando un chiaro messaggio al Barcellona, uscito con le ossa rotte dalla trasferta di Malaga. Allegri si gode la sua coppia delle meraviglie, perché se il Pipita è stato il solito braccio armato in area di rigore, Dybala ha strappato applausi con assist e magie che hanno lasciato tutti a bocca aperta. Con una coppia così, la MSN fa un po' meno paura e non solo: la squadra di Luis Enrique concede tanto in difesa, mentre quella di Allegri cambia interpreti ma rimane sempre ermetica e difficile da superare. Il Chievo ha fatto la sua onesta partita ed è stato bravo a rimanere in partita fino alla fine, anche se Buffon ha corso pochi pericoli. Ora la testa può finalmente andare a martedì, quando ci sarà la madre di tutte le partite, la sfida d'andata dei quarti contro Messi e compagni.

Con il Barcellona ormai alle porte e le doppie fatiche del San Paolo, Allegri fa del turnover ragionato. Con Mandzukic ancora ai box, conferma per Sturaro, mentre Marchisio viene preferito all'acciaccato Pjanic e i vari Lichtsteiner, Barzagli e Rugani fanno rifiatare Dani Alves, Bonucci e Chiellini. In avanti Dybala e Higuain non si toccano e la partita ci spiegherà molto bene il perché. Maran non deroga dal suo 4-3-1-2: in attacco Pellissier e Meggiorini.

La Juve ci mette un quarto d'ora a ingranare e poi mette alle corde un Chievo fin lì ordinato. I bianconeri spingono sull'acceleratore trascinati da un Dybala incontenibile, probabilmente galvanizzato dall'ormai prossimo confronto contro Messi. Seculin è bravo su Khedira al 17' (parata in due tempi) ed è attento due volte sulla Joya, prima alzandogli un tiro centrale sopra la traversa, poi parando con sicurezza una conclusione da fuori. L'argentino, però, è di un altro pianeta e quando va sul fondo e mette a centroarea un cioccolatino, ecco che arriva l'amico e compagno di reparto Higuain che fulmina in diagonale il numero 1 clivense. Dopo 5 turni di astinenza, il Pipita torna a segnare in campionato e si porta a quota 20 gol. I veneti ci mettono impegno, ma Buffon non corre pericoli, mentre ogni volta che Dybala prende palla sono applausi da spellarsi le mani. Dopo il vantaggio la banda Allegri gioca con il piglio della grande squadra, provando anche a gestire energie che saranno fondamentali martedì sera contro il Barcellona.

Come nel primo tempo, i bianconeri partono a ritmi bassi anche nella ripresa e il Chievo si fa vedere dalle parti di Buffon prima con Pellissier (bravo il numero 1 bianconero) e poi con Meggiorini. Higuain sveglia i suoi (girata a fil di palo e tiro-cross smanacciato da Seculin), poi Inglese non inquadra la porta. Dybala prova la conclusione personale, ma stasera è meglio in versione assist-man: al 32' Higuain incredibilmente si divora il 2-0. Il Chievo regge l'urto e rimane in gara fino al 39', quando questa volta il Pipita non sbaglia sull'assist di Lichtsteiner. Sul match calano i titoli di coda e ora la palla passa alla Roma, impegnata a Bologna. Allegri, invece, può pensare al Barcellona e a come dare scacco matto a Luis Enrique.

Dybala 8 - Assist e magie, una delizia per gli occhi. E Higuain ringrazia.
Higuain 7,5 - Non segnava da 5 turni in campionato. L'intesa con Dybala è perfetta.
Alex Sandro 5,5 - Gara un po' sottotono del brasiliano, piuttosto impreciso nei cross.

Birsa 6,5 - Tutte le iniziative del Chievo passano dai suoi piedi educati.
Pellissier 5,5 - L'impegno non manca e prova anche a dar fastidio a Buffon.
Cesar 5 - Higuain è davvero un brutto cliente e la sua serata è davvero nera.

JUVENTUS-CHIEVO 2-0
Juventus (4-2-3-1): Buffon 6; Lichtsteiner 6,5 (40' st Dani Alves sv), Barzagli 6, Rugani 6,5, Alex Sandro 5,5; Khedira 6,5, Marchisio 6; Cuadrado 6,5 (21' st Lemina 6), Dybala 8, Sturaro 6 (27' st Bonucci 6); Higuain 7,5. A disp.: Neto, Audero, Chiellini, Benatia, Pjanic, Mattiello, Asamoah, Rincon, Mandragora. All.: Allegri 6,5
Chievo (4-3-1-2): Seculin 6; Cacciatore 6, Spolli 5,5, Cesar 5, Gobbi 5,5 (1' st Izco 5,5); Castro 6, Radovanovic 5, Hetemaj 6 (30' st De Guzman sv); Birsa 6,5; Pellissier 5,5, Meggiorini 5,5 (22' st  Inglese 5,5). A disp.: Sorrentino, Confente, Frey, Dainelli, Kiyine, Depaoli, Gakpé. All.: Maran 6
Arbitro: Fabbri
Marcatori: 23' Higuain (J), 39' st Higuain (J)
Ammoniti: Cacciatore (C), Spolli (C), Bonucci (J)

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments