Juventus, Cristiano Ronaldo a rischio squalifica in Champions

Nel mirino l'esultanza a fine partita: se giudicata irrisoria verso gli avversari la Uefa potrebbe punirla

  • A
  • A
  • A

Il timore squalifica in Champions League dopo l'euforia per Cristiano Ronaldo: la Uefa infatti aprirà un'indagine in base alle immagini televisive acquisite per analizzare l'esultanza del portoghese a fine partita, con le mani all'altezza dei testicoli. Il fuoriclasse della Juventus rischia una multa come Simeone, a meno che il gesto non venga considerato un gesto irridente verso i tifosi avversari: in quel caso arriverebbe la squalifica.

Il regolamento parla chiaro e la provocazione dei tifosi avversari è punibile con uno stop forzato. La Uefa, grazie alle immagini televisive procurate da Movistar +, indagherà sul gesto di Cristiano Ronaldo che, proprio come successo a Simeone nella gara d'andata, ha mostrato "los huevos" ricordando il gesto del tecnico avversario al Wanda Metropolitano.

Il Cholo se l'è cavata con una multa, ma la differenza tra i due fatti è che l'argentino si rivolse al proprio pubblico. Un comportamento giudicato punibile con un'ammenda e nulla più, mentre Ronaldo su cui pende l'aggravante di essersi esibito davanti al settore occupato dalla tifoseria dei Colchoneros, è a rischio squalifica. Le due frasi pronunciate ai biancorossi poi, "Hijos de puta" e "A chuparla!", non aiutano. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments