Juventus, Allegri non fa drammi: "Persa la partita meno importante"

Il tecnico bianconero: "Dispiace perché la squadra ha fatto una buona partita, dobbiamo migliorare in fase realizzativa"

  • A
  • A
  • A

Prima sconfitta stagionale per la Juventus, battuta allo Stadium dal Manchester United di Mourinho, ma il tecnico dei bianconeri, Massimiliano Allegri, al termine dalla gara la prende con filosofia: "Dispiace perché la squadra ha fatto una buona partita, dobbiamo migliorare in fase realizzativa - ha detto - ma il calcio è così, non si può sempre vincere e stasera abbiamo perso la partita meno importante".

"Ci sono gare in cui meriti di vincere, di fare tanti gol, ma alla fine perdi - ha spiegato Allegri - Bisogna segnare quando si ha l'occasione, non abbiamo avuto lucidità e pazienza e abbiamo regalato troppe punizioni. Loro alla fine hanno messo dentro Fellaini e Rashford che sicuramente ci hanno creato dei problemi, soprattutto Fellaini che si è messo lì su queste palle alte, noi abbiamo regalato due falli e loro sono stati bravi a sfruttare le situazioni da palla inattiva. Visto l'andamento in campo resta l'amaro in bocca - ha aggiunto - ma il calcio è così, da questa sconfitta bisogna imparare e secondo me potrà farci bene anche per la sfida di domenica contro il Milan".

"Ronaldo? Ha fatto un gol bellissimo, ma era dispiaciuto per la sconfitta perché potevamo chiudere il girone, ma bisogna accettarlo. Loro sono in un momento fortunato, anche in campionato hanno vinto alla fine su una situazione analoga. Era importante qualificarci stasera e invece non è accaduto, abbiamo sbagliato troppo ma faccio comunque i complimenti ai ragazzi per la prestazione, dobbiamo continuare a lavorare per migliorare le cose in futuro".

"La reazione di Mourinho dopo la vittoria all'indirizzo dei tifosi bianconeri? Io ho le mie reazioni, lui le sue. Non giudico gli altri, dico solo che la mia squadra ha fatto una bellissima partita. Purtroppo, anche in campionato, non riusciamo a portarci sul 2 o 3-0 quando lo meritiamo. Bisogna lavorare in tal senso".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments