Champions, niente quarti per Real e Atletico: l'ultima volta nel 2010 con la finale a Madrid

Un precedente stuzzica i tifosi della Juventus: nella capitale spagnola trionfò un'italiana

  • A
  • A
  • A

Ci sono una spagnola, una portoghese, un'olandese e una Vecchia Signora italiana, tutte contro quattro inglesi. Ai quarti di Champions League è dominio d'Oltremanica, ma a fare notizia è un'assenza: quella della città di Madrid, almeno sul campo. Né Real né Atletico sono tra le otto migliori squadre d'Europa per la prima volta dal 2010, curiosamente quando come quest'anno la finalissima si giocò proprio nella capitale spagnola. Vinse l'italiana.

Certo cambia il teatro che a giugno sarà il Wanda Metropolitano a dispetto del Santiago Bernabeu che si colorò di nerazzurro nel 2010, ma il precedente è di quelli che esalta i sostenitori della cabala. Per loro, meglio ancora se tifosi della Juventus e non troppo scaramantici, il segnale è ben propiziatorio. Era dal 2010 che almeno una delle due squadre di Madrid raggiungeva i quarti di finale di Champions, tutte edizioni in cui l'atto finale si è giocato lontano dalla Spagna. Quest'anno è andata così con il Real eliminato a sorpresa dall'Ajax e l'Atletico travolto dalla rimonta della Juventus, nonostante la ghiotta possibilità di giocarsi la finalissima in casa.

Niente, Madrid sarà un po' più europea il giorno della finale. Con inglesi (quattro), Barcellona e Juventus, ma anche una portoghese e un'olandese ancora in corsa per il trofeo. Come finì nel 2010 lo ricordano ancora tutti, con la fine della maledizione Champions dell'Inter. Chissà...

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments