LA FINALE
TEMPO REALE

Champions League, la finale: verso Dortmund-Real in diretta

I Blancos puntano al 15° trofeo dopo aver doppiato la seconda in classifica (il Milan) appena due anni fa, i gialloneri chiamati a una vera e propria impresa

  • A
  • A
  • A

È tutto pronto a Wembley per la finale di Champions League 2023/24, che verrà trasmessa in diretta in chiaro dalle 21 su Canale 5 e in streaming su Sportmediaset.it. Real Madrid e Borussia Dortmund si affronteranno in una sfida che metterà di fronte la massima espressione di nobiltà del calcio europeo e gli underdog per eccellenza: un match che, sulla carta, ha un chiaro favorito, ma in cui nulla può essere dato per scontato.

LA FORMAZIONE UFFICIALE DEL BORUSSIA DORTMUND - Kobel; Ryerson, Hummels, Schlotterbeck, Maatsen; Emre Can, Sabitzer; Adeyemi, Brandt, Jadon Sancho e Füllkrug.

ANCELOTTI: "HO RIPOSATO UN'ORA, PECCATO NON GIOCARE" - Carlo Ancelotti ha parlato a Movistar a un'ora dall'inizio dalla finale: "Se mi misurassero il battito, sarebbe a 110. Ho visto i giocatori concentrati, ognuno poi prepara il match come preferisce. Lunin? Va in panchina ma sta bene, come tutti. Ho fatto un riposino dalle tre alle quattro, ora mi sento un leone: peccato che non giocherò!".

KLOPP A WEMBLEY PER TIFARE BORUSSIA DORTMUND

IL REAL VERSO LO STADIO - Il Real Madrid ha lasciato l'hotel del ritiro per dirigersi verso Wembley.

ARBITRA LO SLOVENO VINCIC - Sarà Slavko Vincic, arbitro sloveno, a dirigere Dortmund-Real: per la Uefa ha battuto la concorrenza di Makkelie, Marciniak e Taylor.

LA FESTA DEI TIFOSI

LA FORMAZIONE UFFICIALE DEL REAL - Courtois; Carvajal, Rudiger, Nacho, Mendy; Valverde, Kroos, Camavinga; Bellingham; Vinicius, Rodrygo.

ANCHE ZIDANE, MOURINHO E ALLEGRI A LONDRA - A Wembley il Real Madrid avrà un tifoso speciale: Zinedine Zidane. L'ex giocatore e allenatore dei Blancos (3 Champions vinte in panchina, una in campo) sarà allo stadio per vedere la finale tra Dortmund e Blancos. Tra gli ospiti vip sportivi anche José Mourinho, altro ex dei madridisti, e Massimiliano Allegri.

IL REAL CERCA LA QUINDICESIMA - La compagine guidata da Carlo Ancelotti ha già stracciato da tempo i più importanti record riguardanti la competizione, ma la sua voglia di vincere, anche quest'anno, si è confermata insaziabile ed è dunque pronta a ritoccarli. Nel 2022 era arrivato il "doppiaggio" ai danni del Milan, secondo nell'albo d'oro (14 coppe a 7), quest'anno i Blancos puntano a staccare ulteriormente i rossoneri in quella che sarà la 18esima finale nella loro storia.

IL DORTMUND SOGNA LA SECONDA - Dall'altra parte una squadra, quella di Edin Terzic, che in Germania ha sempre recitato il ruolo della sfavorita di lusso e che anche quando è arrivata in fondo in Europa (questa sarà la sua terza finale di Champions) lo ha fatto ai danni di avversari ben più quotati, ultimo il Psg. In finale il record è 50-50: nel 1997 il clamoroso successo contro una delle Juventus più forti di tutti i tempi, nel 2013 la beffarda sconfitta all'ultimo respiro nel derby contro il Bayern Monaco.

DORTMUND-REAL, I PRECEDENTI - I precedenti tra le due sono molti e le percentuali sono tutte a favore del Real: le due squadre si sono incrociate ben 14 volte, con 3 vittorie del BVB, 6 delle Merengues e 5 pareggi. L'ultimo incrocio ufficiale risale però ormai a quasi 7 anni fa, nel doppio confronto del Gruppo H della Champions edizione 2017/18: era ancora il Real di CR7 e il Dortmund di Aubameyang, entrambi a segno tre volte tra andata e ritorno, entrambe le gare vinte dai ragazzi di Zidane che poi si sarebbero laureati campioni per la terza volta di fila.

LE PROBABILI FORMAZIONI - Nessuna sorpresa per Terzic, che conferma l'undici della semifinale col Psg. Reus parte dalla panchina, out Bensebaini e Duranville. Ancelotti ha sciolto il nodo portiere in conferenza stampa: gioca Courtois. Camavinga sostituirà l'infortunato Tchouameni. Out anche Alaba. (clicca qui per il dettaglio)

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti