SERIE C

Cavese, Goh contro i razzisti: "Sono italiano, nero e fiero"

L'attaccante si sfoga su Instagram: "Sono stato insultato per il colore della mia pelle: io non lascio stare"

  • A
  • A
  • A

Massimo N'Cede Goh, attaccante della Cavese, si sfoga su Instagram: "Seconda domenica di fila che vengo insultato per il colore della mia pelle. La prima volta non ho detto niente, e ho sbagliato, ma ora ne ho abbastanza di questo schifo... ma ci rendiamo conto?. Parliamo di calcio, ci stanno gli sfottò e ci sono mille modi per insultare una persona. Non mi interessa se era uno, dieci o cinquanta. In tanti mi hanno detto di 'lasciare stare' ma io non lascio stare".

Goh, cresciuto nelle giovanili della Juventus, fa riferimento alla partita di ieri contro il Catanzaro, Serie C: "Per me chi sbaglia paga, queste persone non devono entrare negli stadi e vanno squalificate per un po' di anni. Il razzismo va oltre il calcio, è un tasto che non si deve toccare. Sono nero e sono fiero, come sono italiano e sono fiero".

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments