Caso Psg, la UEFA ora valuta cambiamenti al Financial Fair Play

Possibile passo indietro dopo la decisione del Tas sul ricorso del club francese

Caso Psg, la UEFA ora valuta cambiamenti al Financial Fair Play

La sentenza del Tribunale arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna sul ricorso del Psg potrebbe rappresentare una svolta per il Financial Fair Play. Secondo quanto riporta "Calcio e Finanza", infatti, l'UEFA ora potrebbe anche valutare l'ipotesi di cambiare la regole del FFP. Un possibile "dietrofront" di cui però non sono ancora chiari i contorni. "Analizzeremo la decisione del TAS e prenderemo in considerazione appena possibile la messa in atto di ogni chiarimento o cambiamento alle regole", farebbero sapere da Nyon. 

"L'UEFA rende nota della decisione odierna del Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna, con cui il ricorso presentato dal Paris Saint-Germain contro la UEFA per quanto riguarda la decisione del 19 settembre 2018 della Camera Giudicante CFCB è stato accolto e la decisione in questione messa da parte", riferirebbero fonti dell'Uefa. "La decisione del TAS non mette in dubbio gli obiettivi del sistema UEFA di Licenze per Club e del Fair Play Finanziario", farebbe comunque sapere la Union of European Football Associations.

TAGS:
Psg
FFP
Uefa
Cambiamenti
Financial fair play

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X