Calcio ora per ora

Calvarese: "Giroud-Holm non era rigore. A Open Var si giustificano sempre gli arbitri"

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

Gianpaolo Calvarese non lesina critiche ai suoi ex colleghi e spiega sulle pagine di Tuttosport come gli errori siano spesso sottovalutati dalla classe arbitrale: "A sette anni dall’introduzione del VAR in Serie A, questo strumento avrebbe dovuto restituire credibilità e soprattutto certezza.  Trascorso questo tempo, l’utente medio dovrebbe capire istintivamente quali episodi siano da VAR e quali no. Invece regna la confusione, la condizione peggiore - ha spiegato l'ex fischietto -. Dalle immagini si vede chiaramente come Giroud provi a fermarsi, ed è per quello che Orsato non fischia inizialmente. L’episodio è difficile, sicuramente, ma si è sempre detto che l’intensità è un parametro che deve essere valutato dal campo e non al monitor. Il regolamento d’altronde introduce concetti come l’imprudenza o la noncuranza, proprio perché di un contatto non può essere ignorata l’intensità. Di oggettivo devono rimanere poche circostanze: il fuorigioco, il gol-non gol, il braccio posizionato sopra alla spalla. Tutto il resto, a mio avviso, è interpretabile e deve rimanere tale. […] La mia impressione, inoltre, è che si voglia sempre giustificare ex post l’operato arbitrale, errori compresi. Questo accade spesso anche in Open Var, che credo sia comunque un format da lodare, dato che ha aperto alla trasparenza del mondo arbitrale, qualora ce ne fosse stato bisogno". 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti