guerra russia-ucraina

Ucraina: giornalisti cileni scambiati per spie, salvati dal tatuaggio di Maradona

  • A
  • A
  • A

La guerra tra Russia e Ucraina continua a lasciare immagini sconfortanti della più assoluta miseria umana. Tuttavia, tra tanto horror, ci sono anche alcune storie curiose e, fortunatamente, a lieto fine. Come ciò che è successo a due giornalisti che si occupano dell'invasione russa per Chilevisión, inizialmente arrestati perché sospettati di spionaggio dalla polizia ucraina. Daniel Matamala ha raccontato quanto accaduto sul suo account Instagram: "Oggi, a uno dei posti di blocco in strada, la Polizia ci ha sequestrato documenti, macchine fotografiche, telefoni e ci ha scortato in Questura. I primi interrogatori sono stati tesi: è un paese in guerra e si sospettano spie o sabotatori...". 

© instagram

Tutto è cambiato quando il suo collega ha svelato un tatuaggio di Maradona sul polpaccio: "Uno dei poliziotti ha visto i passaporti dei miei colleghi argentini e ha detto due parole che abbiamo capito: 'Messi' e 'Maradona'. Lì è cambiato tutto. Il nostro cameraman ha mostrato di avere un tatuaggio di Diego Maradona sul polpaccio e l'atmosfera è cambiata. Grazie alla mano di Dio e al calcio siamo riusciti a uscire da quella situazione".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti