Schalke: licenziato K.P. Boateng

Lo ha comunicato il club tedesco: "Mancanza di professionalità"

  • A
  • A
  • A

Lo Schalke 04 ha licenziato Kevin Prince Boateng per una presunta mancanza di professionalità. Lo ha rivelato il club tedesco con una nota ufficiale: "Dopo la sconfitta subita domenica scorsa, come preannunciato dal direttore sportivo Heldt, sono state prese le seguenti decisioni: Kevin Prince Boateng e Sidney Sam sono licenziati con effetto immediato. Marco Hoger è sospeso sino al 16 maggio. I provvedimenti riguardano sia gli allenamenti che le partite".

Lo Schalke,  dopo aver sfiorato il colpaccio negli ottavi di finale di Champions League andando vicinissimo all'eliminazione del Real, è in caduta libera in Bundesliga, dove ora occupa il sesto posto e rischia di rimanere senza Europa l'anno prossimo. Il direttore sportivo Horst Heldt aveva annunciato provvedimenti seri e i primi sono arrivati, facendo moltissimo rumore.

Ancora problemi per Boateng, che al Mondiale in Brasile era stato cacciato dal ritiro del Ghana insieme a Sulley Muntari. I due erano stati allontanati dal ritiro ghanese a poche ore dalla terza e decisiva sfida del Girone G contro il Portogallo, poi persa 2-1 dalle Black Stars. Per spiegare il gesto, la Federazione ghanese aveva diffuso due brevi note nelle quali si precisava che i due giocatori si erano resi protagonisti rispettivamente di un litigio con il ct Appiah e di un'aggressione fisica nei confronti di un rappresentante federale.

L'ex milanista si giustificò adducendo "motivi politici", visto che era andato a muso duro contro la Federcalcio del suo paese per la questione premi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments