Rooney dice addio all'Inghilterra: Wembley ai suoi piedi

L'attaccante è entrato al 58' nel 3-0 dell'Inghilterra contro gli Stati Uniti. Ultima presenza coi Three Lions

  • A
  • A
  • A

Wayne Rooney si è preso Wembley, per l'ultima volta. L'Inghilterra ha battuto gli Stati Uniti 3-0 in amichevole, ma per i tifosi inglesi quella di Londra è stata l'occasione per salutare l'ultima apparizione con la maglia dei Three Lions dell'ex attaccante di Everton e Manchester United. Centoventi presenze in nazionale, più di lui solo Shilton (125), e 53 gol: con la maglia numero 10 e la fascia da capitano al braccio, quindici anni dopo l'esordio con l'Inghilterra Rooney ha salutato tutti entrando in campo al 58'. Una passerella che ha avuto anche uno scopo benefico: l'incasso è stato devoluto alla fondazione WR dello stesso bomber.

Si gioca a Wembley, i padroni di casa propongono Sancho, Dele Alli e Lingard alle spalle dell'unica punta Wilson. Di contro gli Usa che schierano Wood unica punta e un terzetto di trequartisti alle sue spalle: il figlio d'arte Timothy Weah, Green e Pulisic. Un doppio colpo dell'Inghilterra a metà della prima frazione di gioco spacca la partita. Primo gol al 26' ed è uno splendido destro a girare di Lingard dal limite dell'area, palla che si infila all'incrocio dei pali e inglesi in vantaggio. Passa un solo giro di lancette e c'è il raddoppio, stavolta firmato da Alexander-Arnold che di prima intenzione trova l'angolo dove Guzan non può arrivare. Nella ripresa arriva anche il terzo gol dell'Inghilterra con Wilson al minuto 77: cross dalla sinistra di Delph e sinistro volante dell'attaccante che batte ancora il portiere statunitense per chiudere la partita.

Wembley lo ha abbracciato per l'ultima volta con la maglia della nazionale dei Three Lions, ma per Wayne Rooney - che ha indossato la maglia numero 10 e la fascia da capitano - il signficato del match andava oltre il terreno di gioco. L'incasso dell'amichevole contro gli Usa, nazione che lo ha accolto con i DC United in MLS, è stato devoluto alla fondazione WR, creata dal bomber inglese per aiutare i bambini in difficoltà.

- 120 le presenze di Rooney con la maglia della nazionale inglese; secondo dietro solo a Shilton (125);
- 53 reti segnate in tutte le competizioni e le amichevoli;
- 17 anni, 3 mesi e 19 giorni: l'età all'esordio in nazionale nel febbraio 2003 (contro l'Australia in amichevole);
- 11 presenze al Mondiale, 1 gol;
- 10 presenze all'Europeo, 6 gol;
- 26 presenze nelle qualificazioni al Mondiale, 16 gol;
- 27 presenze nelle qualifazioni all'Europeo, 14 gol;
- 2 cartellini rossi, di cui uno al Mondiale.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments