Rooney dice addio all'Inghilterra: Wembley ai suoi piedi

L'attaccante è entrato al 58' nel 3-0 dell'Inghilterra contro gli Stati Uniti. Ultima presenza coi Three Lions

Rooney dice addio all'Inghilterra: Wembley ai suoi piedi

Wayne Rooney si è preso Wembley, per l'ultima volta. L'Inghilterra ha battuto gli Stati Uniti 3-0 in amichevole, ma per i tifosi inglesi quella di Londra è stata l'occasione per salutare l'ultima apparizione con la maglia dei Three Lions dell'ex attaccante di Everton e Manchester United. Centoventi presenze in nazionale, più di lui solo Shilton (125), e 53 gol: con la maglia numero 10 e la fascia da capitano al braccio, quindici anni dopo l'esordio con l'Inghilterra Rooney ha salutato tutti entrando in campo al 58'. Una passerella che ha avuto anche uno scopo benefico: l'incasso è stato devoluto alla fondazione WR dello stesso bomber.

Wayne Rooney: l'ultima con l'Inghilterra

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

Wayne Rooney è tornato in Nazionale, per l'ultima volta. L'Inghilterra lo ha riabbracciato e il motivo è stato tra i più nobili di tutti: un'iniziativa di beneficenza. La sua ultima partita in Nazionale: la numero 120.

INGHILTERRA-USA 3-0

Si gioca a Wembley, i padroni di casa propongono Sancho, Dele Alli e Lingard alle spalle dell'unica punta Wilson. Di contro gli Usa che schierano Wood unica punta e un terzetto di trequartisti alle sue spalle: il figlio d'arte Timothy Weah, Green e Pulisic. Un doppio colpo dell'Inghilterra a metà della prima frazione di gioco spacca la partita. Primo gol al 26' ed è uno splendido destro a girare di Lingard dal limite dell'area, palla che si infila all'incrocio dei pali e inglesi in vantaggio. Passa un solo giro di lancette e c'è il raddoppio, stavolta firmato da Alexander-Arnold che di prima intenzione trova l'angolo dove Guzan non può arrivare. Nella ripresa arriva anche il terzo gol dell'Inghilterra con Wilson al minuto 77: cross dalla sinistra di Delph e sinistro volante dell'attaccante che batte ancora il portiere statunitense per chiudere la partita.

IL SALUTO E UNO SCOPO NOBILE

Wembley lo ha abbracciato per l'ultima volta con la maglia della nazionale dei Three Lions, ma per Wayne Rooney - che ha indossato la maglia numero 10 e la fascia da capitano - il signficato del match andava oltre il terreno di gioco. L'incasso dell'amichevole contro gli Usa, nazione che lo ha accolto con i DC United in MLS, è stato devoluto alla fondazione WR, creata dal bomber inglese per aiutare i bambini in difficoltà.

I NUMERI CON LA NAZIONALE

- 120 le presenze di Rooney con la maglia della nazionale inglese; secondo dietro solo a Shilton (125);
- 53 reti segnate in tutte le competizioni e le amichevoli;
- 17 anni, 3 mesi e 19 giorni: l'età all'esordio in nazionale nel febbraio 2003 (contro l'Australia in amichevole);
- 11 presenze al Mondiale, 1 gol;
- 10 presenze all'Europeo, 6 gol;
- 26 presenze nelle qualificazioni al Mondiale, 16 gol;
- 27 presenze nelle qualifazioni all'Europeo, 14 gol;
- 2 cartellini rossi, di cui uno al Mondiale.

TAGS:
Calcio estero
Inghilterra
Rooney
Amichevole
Usa
Addio

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X