CALCIO ESTERO

Ronaldinho, quasi un milione e mezzo di euro per riavere il passaporto

Il brasiliano dovrebbe a breve saldare le sue pendenze con il fisco pagando quasi completamente la multa da due milioni e rivedendo così il suo documento

  • A
  • A
  • A

Siamo al capitolo finale della disputa tra Ronaldinho e il fisco brasiliano. Il calciatore dovrebbe a breve saldare le sue pendenze con l'erario pagando quasi completamente la multa che gli è stata inflitta per danni ambientali, dopo aver costruito un molo e una piattaforma per la pesca sul lago Guaíba, a Porto Alegre. In cambio il giocatore dovrebbe riottenere il suo passaporto e poter così uscire dal Brasile.

Una situazione paradossale che sta per giungere all'epilogo. La battaglia tra Ronaldinho e il fisco pare aver trovato gli estremi per una tregua. A quattro anni dalla sanzione, il giocatore brasiliano dovrà versare 1,3 milioni di euro, riottenendo così il suo passaporto. Un traguardo importante per Dinho, dal momento che, solo qualche giorno fa, l'ente federale locale che si occupa di turismo lo ha incluso tra le 15 figure di spicco individuate per promuovere l’immagine del paese sudamericano oltre confine. 

Se Ronaldinho non dovesse assolvere l’impegno preso nei tempi previsti, dovrebbe pagare 2,1 milioni più tutti gli interessi del caso. E sta proprio qui il nodo della questione se, come dicono le voci che circolano in Brasile, il conto in banca del verdeoro è quasi in rosso. Sarà dunque interessante capire quanto ci metterà l’ex Barcellona e Milan a pagare la multa. E, di conseguenza, a rivedere il suo passaporto, così da poter davvero assolvere al suo compito di ambasciatore del turismo brasiliano. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments