Premier League: il Tottenham aggancia lo United, dilaga l'Arsenal

Spurs al secondo posto grazie al 4-1 al Liverpool, Gunners a valanga sull'Everton: finisce 5-2

Premier League: il Tottenham aggancia lo United, dilaga l'Arsenal

Il Tottenham aggancia il Manchester United al secondo posto grazie al 4-1 al Liverpool. A Wembley, Spurs avanti 2-0 dopo 12' con i gol di Kane e Son. Salah prova a riaprirla, ma Alli e ancora Kane chiudono i giochi. A Goodison Park, l'Arsenal vince 5-2, dilagando sull'Everton: dopo il vantaggio di Rooney, ci pensano Monreal, Ozil, Lacazette, Ramsey e Sanchez a firmare il pokerissimo di Wenger, quarto insieme al Chelsea.

L'ARSENAL STRAPAZZA L'EVERTON

La partita si infiamma subito al 9': l'Arsenal va vicino al gol con Lacazette, che si gira in area e prova ad insaccare. Miracoloso, però, l'intervento di Pickford. Parata decisiva, perché dopo 3 minuti, i Toffees passano in vantaggio: Gueye recupera palla sulla trequarti e serve Rooney, che dal limite fulmina Cech con il destro e fa 1-0. Gli ospiti provano a reagire con Ramsey, che si fionda sulla ribattuta di Pickford sul calcio di punizione di Sanchez, ma il portiere è attento e respinge. Al 40', l'Arsenal la pareggia: destro dalla distanza di Xhaka intercettato ancora dal portiere di casa. Il tap in di Monreal, stavolta, è quello vincente, con il pareggio sul finire del primo tempo. Un minuto dopo, Bellerin avrebbe anche l'occasione di completare la rimonta, ma il suo destro finisce solo sull'esterno della rete.

Nella ripresa, però, arriva subito il 2-1 dei Gunners: ripartenza fulminea con Lacazette, che serve Sanchez. Il cileno, con un cross, trova la testa di Ozil, che anticipa Jagielka e porta in vantaggio i suoi al 53'. Un minuto dopo, Ramsey spreca un buon cross del tedesco spedendo il pallone alto sopra la traversa. A 20 minuti dalla fine, l'Everton rimane in 10: Gueye, già ammonito, si prende il secondo giallo e lascia i suoi in inferiorità numerica. I Gunners ne approfittano e, cinque minuti dopo, chiudono la partita: Sanchez serve ancora Ozil, che si invola in area e serve al centro Lacazette, che batte Pickford e fa 3-1 al 74'. L'Arsenal si scatena, e Sanchez va vicino al 4-1 di testa su cross di Bellerin, ma la sua incornata finisce solo sull'esterno della rete. Un minuto dopo, Xhaka colpisce la traversa con un mancino dal limite dell'area. Il poker, però, è solo rinviato, e porta la firma di Ramsey al 90': Wilshere, entrato al posto di Lacazette, serve in area il gallese, che batte Pickford sul primo palo. Nel recupero, c'è tempo per il gol di Niasse, che sfrutta un errore in fase di disimpegno dell'accoppiata Monreal-Cech e deposita a porta vuota. L'Arsenal non ci sta e trova allora il 5-2 finale con Sanchez, che porta a spasso mezza difesa per poi incrociare con il destro sul secondo palo. Una giornata da incubo per Koeman, ora in zona retrocessione a quota 8. Wenger, invece, tiene il passo del Chelsea in zona Champions con 16 punti.

TOTTENHAM-LIVERPOOL 4-1

L'avvio di match è da incubo per Klopp e da sogno per Pochettino. Dopo 12 minuti, il tabellone di Wembley dice già 2-0: al 4', Kane punisce il pessimo allineamento della difesa dei Reds, salta Mignolet con un tocco sotto e deposita a porta vuota. Dopo 8 minuti, l'attaccante, in contropiede, serve Son in area, che realizza indisturbato il pallone del raddoppio. Al 24', il Liverpool prova a riaprirla: lancio di Henderson e Salah, con un diagonale, batte Lloris con la complicità del palo alla destra del francese. Alla fine del primo tempo, al secondo minuto di recupero, il Tottenham ristabilisce però le distanze: punizione di Eriksen, Matip respinge di testa, ma serve un assist a Delle Alli, che con un destro al volo firma il 3-1 ad un passo dall'intervallo.
Nella ripresa, dopo 10 minuti, arriva il poker degli Spurs: Mignolet smanaccia in malo modo, Vertonghen prova il tap in, ma Firmino salva sulla linea. A quel punto, però, arriva Kane, che firma il 4-1 e la sua personale doppietta. A bloccare il Liverpool ci pensa anche uno straordinario Lloris, che al 67' vola sul sinistro a giro di Coutinho all'incrocio e, con l'aiuto del palo, evita il gol. Il francese si supera ancora al 78', stavolta su Salah: l'egiziano, servito in area, conclude di sinistro, ma la sua conclusione si stampa sul piede destro dell'estremo difensore degli Spurs, che blinda il 4-1. Risultato fondamentale, che consente al Tottenham di volare a quota 20, agganciando il Manchester United. Secondo, tremendo ko in trasferta per il Liverpool contro una big dopo il 5-0 dell'Etihad Stadium contro il City. I Reds, adesso, sono a quota 13 all'ottavo posto.

TAGS:
Calcio
Inghilterra
Arsenal
Everton
Tottenham
Liverpool

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X