FRANCIA

Ligue 1: Neymar torna tra i fischi e salva il Psg, 1-0 allo Strasburgo

Dopo un primo tempo complicato, il brasiliano, fischiato dal pubblico, risolve il match con una rovesciata allo scadere. Debutto per Icardi nella ripresa

  • A
  • A
  • A

Neymar attende una partita intera, trascorsa ad ascoltare i fischi del Parco dei Principi, per ricordare ai tifosi del Psg ciò di cui è capace. Nel match casalingo con lo Strasburgo i parigini faticano a lungo e rischiano in contropiede. Nella ripresa entra Icardi, poco pericoloso, ma in pieno recupero è una splendida rovesciata del brasiliano a regalare i tre punti che portano la squadra di Tuchel in vetta alla Ligue 1 in solitaria. Il Rennes non va oltre lo 0-0 a Brest; il Nizza cade 2-1 a Montpellier.

PSG-STRASBURGO 1-0
Il ritorno di Neymar tra i fischi del Parco dei Principi, il debutto di Mauro Icardi. La gara tra Paris Saint-Germain e Strasburgo offre tutti gli elementi per scrivere il romanzo perfetto. Sulla carta, il finale dovrebbe essere positivo per i padroni di casa, contro un avversario che non ha mai vinto a Parigi in campionato e ancora a secco di vittorie in Ligue 1. Tuttavia, la squadra di Tuchel non tira in porta neanche una volta nei primi 45’. Nella ripresa un’iniziativa personale di Neymar e l’ingresso di Maurito provano a scuotere il Psg, che presidia la metà campo ospite senza però creare problemi a Sels. La partita si accende nel finale: dopo un salvataggio decisivo di Keylor Navas su Ajorque, lanciato in contropiede, Neymar risponde con un assolo e tiro sul quale salva il portiere avversario. A 10’ dalla fine Icardi avrebbe la palla del vantaggio, murata però da Koné, mentre è ancora Sels a superarsi su un destro da lontano di Herrera. Quando lo 0-0 sembra scritto, ecco il colpo del genio costato al Psg 220 milioni due anni fa: cross dalla sinistra, splendida rovesciata di Neymar che da centro area fa 1-0. Il brasiliano corre pacatamente, aspettando che i fischi si trasformino in applausi. La telenovela estiva sarà stata lunga e spiacevole, ma forse i parigini possono sorridere per com’è finita.

LE ALTRE PARTITE
Alle spalle del Psg sembrano già fermarsi tutte le altre. Il Rennes di Niang non riesce ad andare oltre lo 0-0 a Brest e si arresta nuovamente dopo la sconfitta casalinga contro il Nizza, perdendo la vetta della classifica. Gli ospiti sbloccherebbero il risultato al 68’ con Raphinha, ma il Var annulla il gol per un fallo commesso dalla stessa ala brasiliana. Rennes a -2 dai parigini. Perde invece il Nizza, rimontato sul campo del Montpellier. Dopo il vantaggio firmato da Tameze al 34’, arriva l’immediato pareggio da parte di Delort che risolve una mischia sugli sviluppi di un calcio d’angolo; il gol vittoria per i campioni di Francia del 2012 arriva al 56’ con un diagonale rasoterra preciso di Mollet sul secondo palo. Il Bordeaux piega tra le proprie mura amiche il Metz 2-0 grazie alle reti a inizio partita messe a segno da Briand (7’) e da De Preville (9’), salendo così a 8 punti. Finisce 0-0 tra Digione e Nimes, con i padroni di casa che ottengono il loro primo punto in questa Ligue 1.. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments