Ligue 1: Marsiglia ko a Bordeaux, zona Europa a rischio

Super Mario, non al meglio, inizia dalla panchina e non incide, l'OM perde 2-0 e fallisce il sorpasso al Saint Etienne al quarto posto

  • A
  • A
  • A

Nell'anticipo del 31esimo turno di Ligue 1, il Bordeaux di Paulo Sousa batte 2-0 in casa l'Olympique Marsiglia. Girondini avanti al 27' con un rigore di Kamano, raddoppio con de Préville al 71'. Balotelli entra al 69': per Super Mario scintille con il difensore avversario Pablo, espulso nel finale. Il Marsiglia, che non vince a Bordeaux dal 1978, si allontana dal quarto posto che dà la certezza dell'Europa League: il Saint Etienne può andare a +4.

Quarantuno anni, nel calcio, possono essere un'eternità. Tanto è vero che stupisce come Gigi Buffon riesca a rimanere ad alti livelli. In Francia c'è una striscia negativa che dura dal 22 marzo 1978. Risale infatti a questa data l'ultima vittoria dell'Olympique Marsiglia a Bordeaux (0-2 in Coppa di Francia). Da lì in poi, 25 sconfitte e 13 pareggi. L'ultimo k.o. arriva quando proprio non ci voleva: l'OM ha bisogno di vincere per sorpassare il Saint Etienne che occupa il quarto posto in classifica (posizione che dà la certezza della qualificazione alla prossima Europa League), ma cade 2-0. Rudi Garcia, come anticipato in conferenza stampa, sceglie di non rischiare dall'inizio Mario Balotelli, che in settimana ha accusato problemi muscolari, e così si affida a Germain unica punta. Radonjic invece rileva l'infortunato Ocampos in attacco. Il Bordeaux dell'ex Fiorentina Paulo Sousa fa la partita sin dall'inizio: i girondini corrono l'unico brivido dopo pochi minuti, quando un colpo di testa di Kamara viene deviato in angolo da Costil con un bel riflesso. Poi il primo tempo è tutto di marca del Bordeaux: Jokanovic impegna Mandanda di testa, il portiere dell'OM si ripete al 25' con un miracolo su Briand. Due minuti più tardi, un'ingenuità di Radonjic (fallo di mano) provoca il rigore dell'1-0: Kamano, freddo, incrocia alla perfezione.

Nel secondo tempo l'OM entra in campo con un altro piglio, Radonjic va vicino al pareggio prima con un colpo di testa a lato e poi con una rovesciata alta. Gli ospiti cercano con insistenza il pareggio, Garcia capisce il momento e al 69' inserisce Balotelli al posto di un nervoso Payet. Ma è ancora la difesa a tradire l'OM: Amavi perde un pallone banale sulla sinistra, Kamara è sin troppo passivo su de Préville lanciato in contropiede, e l'attaccante firma il 2-0 con un piatto destro angolato. Subìto il colpo, al Marsiglia non restano che i colpi di Balotelli, in tutti i sensi: prima un bell'esterno destro fuori non di molto, poi un classic Super Mario trova modo di litigare con l'intera difesa avversaria, ingaggiando anche un duello fisico con il difensore avversario Pablo (espulso all'83'). Scintille in mezzo al piattume anche emotivo dell'OM, che non riesce a capitalizzare la superiorità offensiva e resta fermo a 48 punti. Il Saint Etienne può andare a +4 battendo l'Amiens. E il quinto posto è messo in discussione anche da Reims e Montpellier.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments