FRANCIA

Ligue 1: il Psg travolge il Bordeaux, il Marsiglia torna secondo

I parigini battono 3-0 i girondini: segnano Mbappé, Paredes e Neymar, fischiato dai tifosi insieme a Messi. L’OM agguanta il Nizza dopo il 4-1 a Brest

  • A
  • A
  • A

Il Psg torna in Ligue 1 dopo l’eliminazione dalla Champions League e si aggiudica per 3-0 il testacoda con il Bordeaux. In un Parco dei Principi in protesta dopo il ko con il Real Madrid, segnano Mbappé (24’), Paredes (61’) e Neymar (52’), tra i più contestati insieme a Messi. La squadra di Pochettino sale a 65 punti e si porta a +15 sul secondo posto, occupato non più solo dal Nizza ma anche dal Marsiglia, vincitore a Brest per 4-1.

© Getty Images

PSG-BORDEAUX 3-0
Il 3-0 al Bordeaux rischia di essere la vittoria più triste della stagione del Psg. I parigini, infatti, consolidano la vetta di un campionato ormai già dominato e ipotecato: resta da capire solo quando il trionfo sarà ufficiale, ma l'ennesimo titolo in patria non può evitare la durissima contestazione del pubblico del Parco dei Principi. I tifosi, ben prima della partita, protestano nei confronti della squadra, e nel mirino finiscono anche pezzi grossi come Neymar e Messi, bersagliati ad ogni tocco di palla. Proprio dai piedi dell'argentino parte l'1-0 al 24': l'ex Barcellona apre per Wijnaldum che serve Mbappé, bravo a firmare il vantaggio degli uomini di Pochettino. Il raddoppio arriva ad inizio ripresa, e a segnare è proprio uno dei più contestati: Neymar, che riceve dalla destra da Hakimi e completa il suo inserimento con un tocco sotto porta, sfogando tutta la rabbia per l'accoglienza del Parco dei Principi. Allo scoccare dell'ora di gioco, arriva il tris che chiude i giochi: Paredes raccoglie dal limite dell'area e, dopo una finta di destro, spedisce di sinistro la sfera sotto la traversa, siglando il 3-0. Messi nel finale colpisce il palo, ma il risultato non cambia più: con questo successo, il Psg sale a 65 punti, 15 in più del secondo posto. Ma al Parco dei Principi c'è poco da festeggiare e tanto su cui riflettere.

BREST-MARSIGLIA 1-4
Il Marsiglia torna a riprendersi il secondo posto nel campionato francese: merito, dopo il pareggio di ieri del Nizza a Montpellier, del poker sul campo del Brest. Al 3’, subito avanti l’OM: dopo un recupero di Guendouzi nel cerchio di centrocampo, il pallone arriva prima ad Harit poi Milik, il quale salta due difensori prima di servire Gerson, che fredda Bizot nonostante il portiere avesse toccato la palla con il piede. Quinto gol per il brasiliano in questa Ligue 1. Milik va vicinissimo al raddoppio al 13’ con una splendida punizione che viene però ben respinta dalla parata di Bizot. Il dominio della formazione di Sampaoli prosegue anche nel secondo tempo. Si arriva così al raddoppio strappato al 63’ proprio da Milik: l’ex Napoli sbuca sul primo, sfuggendo alla marcatura di Duverne e arriva a piazzare un potente colpo di testa sul corner di Harit. Quest’ultimo sigla il tris al 71’. In pieno recupero, rete della bandiera di Cardona e poker definitivo di Under.

LE ALTRE PARTITE
Dopo il pari del Nizza di 24 ore fa, si accende ancora di più la lotta che coinvolge la classifica della Ligue 1 dal secondo al quinto posto. Detto del Marsiglia, troviamo un Rennes che è sempre quarto ma che ora si porta a un solo punto di distacco dalla seconda posizione: è autorevole il 4-2 con il quale impone la propria legge allo stadio del Lione: reti di Bourigeaud (11’), Santamaria (13’), Mayer (45’) e Terrier (49’). Allo Strasburgo, quinto a -3 da Marsiglia e Nizza, basta l’1-0 casalingo firmato da Djiuku al 23’ per avere ragione del Monaco. Termina 0-0 tra Metz e Lens, mentre il Reims s’impone 1-0 ad Angers grazie a Flips (24’). Infine, 2-0 del Lorient sul Clermont: decidono Kone (72’) e Petrot (76’).

RISULTATI E CLASSIFICHE

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti