FRANCIA

Ligue 1: il Marsiglia vince 2-1 in trasferta a Lilla e va a -10 dal Psg

Terza vittoria consecutiva per la squadra di Villas-Boas, il Rennes cade a Reims e il Lione pareggia in casa con lo Strasburgo

  • A
  • A
  • A

Nella 25esima giornata di Ligue 1 l’Olympique Marsiglia batte in casa il Lilla 2-1 grazie all’autorete di Mandava sul colpo di testa di Germain e al gol di Benedetto dopo lo svantaggio firmato Osimhen. Il Rennes cade a sorpresa in casa del Reims 1-0, decide il 18enne Toure su rigore. 1-1 tra Lione e Strasburgo, Zohi risponde al vantaggio dei padroni di casa firmato da Traoré. Vittoria casalinga del Brest, 3-2 contro il Saint Etienne.

LILLA-OLYMPIQUE MARSIGLIA 1-2
Il Lilla dopo tre vittorie consecutive cade in casa 2-1 contro il Marsiglia pur disputando un buon match. Seconda sconfitta casalinga in Ligue 1 dopo il k.o. con il Psg per un bilancio di tutto rispetto tra le mura amiche. La squadra di Galtier poche settimane fa si è privata del centrale di difesa Soumaoro, già in gol nella sua nuova avventura con la maglia del Genoa, e forse i compagni sentono la sua mancanza. Terzo successo di fila in Ligue 1 per il Marsiglia allenato da Villas-Boas che si porta a dieci punti di distanza dalla capolista Psg. Allo stadio Pierre Mauroy la prima occasione è per Osimhen, la punta del Lilla impegna Mandanda dopo soltanto quattro minuti sul cronometro. Allo scoccare del quarto d’ora lo imita il suo partner d’attacco Remy, anche stavolta Mandanda si fa trovare pronto e in tuffo intercetta la conclusione. Si chiude senza altre emozioni rilevanti la prima frazione di gioco, un primo tempo comunque di marca Lilla in vantaggio sia nel possesso palla che per quanto concerne il numero delle occasioni create in attacco. I padroni di casa sembrano confermarsi nel secondo tempo, al 50’ Bamba lancia in verticale Osimhen che supera Mandanda in uscita con uno scavetto di destro. Polemiche tre minuti dopo per un gol di Remy annullato per fuorigioco. Al 60’ si vede in avanti il Marsiglia che si guadagna un rigore, ma Rongier si fa ipnotizzare da Maignan. Al 67’ pareggia il Marsiglia, perfetto colpo di testa di Germain sul calcio d’angolo battuto da Samson ed è autorete di Mandava che nel tentativo di respingere mette alle spalle del portiere. Due minuti dopo Germain si trasforma in uomo assist e serve Benedetto nel cuore della difesa del Lilla, l’argentino non sbaglia e batte Maignan. Finale di partita spezzettato dai cambi e senza occasioni di rilievo.

REIMS-RENNES 1-0
Dopo la sconfitta con il Lilla e il pareggio con il Brest il Rennes perde ancora, stavolta 1-0 in casa del Reims, uno stop che non ci voleva per gli uomini di Stéphan nella rincorsa all’Europa. Il Reims conquista tre punti utili per restare a metà classifica e torna alla vittoria dopo due partite senza acuti. Il primo tempo allo stadio Auguste Delaune è avaro di occasioni ed emozioni, i padroni di casa tengono il possesso del pallone ma non riescono mai a mettere in seria difficoltà la retroguardia avversaria. La prima occasione della ripresa è per i padroni di casa, Doumbia conclude senza precisione e il suo tiro si perde sopra la traversa della porta difesa da Mendy. Al 72’ Da Silva trattiene ingenuamente Toure in area, il rigore è netto e dal dischetto il diciottenne attaccante maliano spiazza Mendy e porta avanti i suoi. Al 92’ Raphinha prova a pareggiare ma trova Rajković sulla sua strada.

LIONE-STRASBURGO 1-1
Dopo un match complicato conclusosi in parità il Lione di Rudi Garcia rimane a -3 in classifica rispetto agli ospiti, lontano dalle posizioni di vertice. Il Racing Strasburgo dopo due vittorie consecutive riprende i padroni di casa ma non riesce a fare la differenza nella ripresa. Al 21’ Traoré regala l’1-0 ai suoi con uno splendido tuffo di testa a intercettare il cross in area piccola di Cornet. L’attaccante burkinabé è il più vivace nell’attacco del Lione e mette in difficoltà la difesa degli ospiti, che però pareggiano al 42’: passaggio laser in verticale di Majeed per Zohi che con freddezza infila Lopes in uscita disperata. Nella ripresa è il Lione ad avvicinarsi più spesso alla porta di Sels ma il portiere degli ospiti non si trova mai in seria difficoltà, anzi nel finale è lo Strasburgo a gettarsi in avanti. Lala prende il palo, la conclusione di Djiku non inquadra di un soffio lo specchio e il match finisce 1-1.

BREST-SAINT ETIENNE 3-2
Il Brest batte il Saint Etienne con un 3-2 che conferma il suo ottimo rendimento casalingo. L’unica sconfitta interna subita in questa stagione dalla formazione guidata in panchina da Dall’Oglio è arrivata contro il Psg. Il Saint Etienne invece è uscito sconfitto dalle ultime sei partite esterne giocate in campionato. Sull’erba fradicia dello stadio Francis Le Blé i padroni di casa passano in vantaggio al 20’, cross in area di Grandsir, Lasne si inserisce e di piatto destro al volo fa 1-0. Bravo il centrocampista ad avanzare con i tempi giusti ma colpevole nell’occasione la difesa ospite che lo lascia completamente solo. Al 38’ Perraud mette un ottimo cross in area, Charbonnier voltato di schiena colpisce di tacco al volo e infila Ruffier con una prodezza. Al 42’ Cardona con una serie di finte porta la palla quasi sulla linea di fondo, aggira difensore e Ruffier con un tocco preciso che regala il 3-0 ai suoi. La ripresa inizia male per i padroni di casa, tocco di mano di Chardonnet in area e al 54’ Bouanga accorcia le distanze dal dischetto. Al 69’ Cabaye serve Diony in area, l’attaccante del Saint Etienne resiste al ritorno di un difensore e con un destro rasoterra mette a segno la seconda rete degli ospiti.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments