FRANCIA

Ligue 1: poker del Psg davanti a Messi, il Lille è già a -5

Gli uomini di Pochettino rischiano ma vincono al Parco dei Principi: 4-2 allo Strasburgo con Icardi, Mbappé, Draxler e Sarabia. I campioni in carica travolti in casa dal Nizza dell'ex Galtier, che vince 4-0

  • A
  • A
  • A

Nella seconda giornata di Ligue 1, il Psg travolge lo Strasburgo e vola a +5 sul Lille. Al Parco dei Principi, di fronte a Messi (presentato insieme agli altri acquisti), la formazione di Pochettino vince 4-2: segnano Icardi, Mbappé, Draxler e Sarabia. I campioni in carica, invece, incassano un pesante ko in casa contro il Nizza dell'ex Galtier, che si impone 4-0: segnano Dolberg (doppietta), Boudaoui e Guoiri, in gol su rigore.

LILLE-NIZZA 0-4
Se il 3-3 raggiunto al 96' con il Metz poteva essere una semplice coincidenza, il primo ko in campionato, incassato davanti al ritrovato pubblico del Pierre-Mauroy e proprio contro il Nizza dell'ex condottiero e protagonista indiscusso del titolo conquistato nel 2021 Christophe Galtier, sa già di campanello d'allarme per il Lille. La partita, infatti, si mette subito male per i campioni di Francia in carica: passano appena 55 secondi e, dopo un palo e due grandi parate di Jardim nella stessa azione, Dolberg insacca da pochi passi e porta in vantaggio il Nizza. Al 5', è addirittura 0-2: Celik perde palla dal limite dell'area e Boudaoui, di sinistro, insacca all'incrocio dei pali. I campioni di Francia in carica provano a reagire con i vivaci Weah e Burak Yilmaz, imprecisi però nell'ultimo passaggio. Nel recupero, l'episodio che peggiora ulteriormente la situazione dei padroni di casa: André tocca con il braccio il tiro di Dolberg, che precedentemente aveva colpito di testa la traversa. Dal dischetto, Gouiri spiazza Jardim e firma il tris. Nella ripresa, Gourvennec inserisce subito David, ma la situazione peggiora ulteriormente al 63', quando il colpo di testa di Dolberg vale il 4-0 e la doppietta del danese. La rete chiude definitivamente i giochi, con Gouiri che si vede anche annullare il possibile 5-0 per fuorigioco: inizio da incubo per i campioni in carica del Lille, che in 180 minuti hanno raccolto un solo punto e subito ben 7 gol.

PSG-STRASBURGO 4-2
Il Psg vince nel segno delle stelle: quelle arrivate grazie ad una clamorosa finestra di calciomercato e omaggiate prima della partita e quelle in campo, su tutti Kylian Mbappé. Al Parco dei Principi, la festa è prima e durante i 90 minuti, anche se non mancano attimi di paura dopo la rimonta quasi completata dallo Strasburgo, che si arrende solo nel finale e perde 4-2. Dopo la presentazione dei super acquisti, su tutti Lionel Messi, accompagnato però da Hakimi, Donnarumma, Sergio Ramos e Wijnaldum, i parigini si divertono, almeno inizialmente, e si prendono subito la vetta della Ligue 1, spedendo già a -5 i campioni in carica del Lille. Dopo appena 3 minuti, Icardi insacca di testa sul cross di Diallo e porta in vantaggio gli uomini di Pochettino. Al 25', ecco il raddoppio: Mbappé conclude di destro e, grazie alla deviazione di testa di Ajorque, batte Sels per il 2-0. Palla al centro ed ecco il tris: cross dalla sinistra dell'ex Monaco e zampata sotto porta di Draxler, che firma il 3-0 in meno di mezz'ora. Sembra finita, ma nella ripresa lo Strasburgo accorcia le distanze al 53' con l'ex Gameiro, che di testa batte Navas sul cross dalla destra di Thomasson. La partita si riapre ufficialmente al 64' grazie all'incornata di Ajorque, che sfrutta l'assist di Lienard e firma il 3-2 che rimette tutto in discussione. A porre fine al tentativo di rimonta sono Djiku e Sarabia: il primo lascia lo Strasburgo in dieci rimediando due gialli in due minuti, mentre l'ex Siviglia, all'86', chiude i giochi depositando a porta vuota dopo la strepitosa percussione sulla sinistra di Mbappé, autore di un gol e due assist. Finisce 4-2, con il Psg che rischia ma porta a casa la seconda vittoria in altrettante partite: in attesa di Messi e degli altri big, il Lille è già a -5.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti