SPAGNA

Liga: Il Real pareggia al Bernabeu 2-2 con il Celta Vigo ed è soltanto a +1 sul Barcellona, il Siviglia fa 2-2 con l’Espanyol

I Blancos si fanno riprendere nel finale dai galiziani, Suso non basta agli andalusi che non vanno oltre il pari interno contro la penultima

  • A
  • A
  • A

Nel 24esimo turno di Liga il Real Madrid pareggia 2-2 con il Celta Vigo al Bernabeu, resta primo ma con un solo punto di vantaggio sul Barcellona. Il Siviglia fallisce l'assalto al terzo posto pareggiando 2-2 al Sanchez Pizjuan contro l'Espanyol penultimo in classifica nonostante il gol e l’assist di Suso. L’Athletic Bilbao cade in casa 1-0 contro l’Osasuna, 0-0 tra Leganes e Betis. Posticipata Eibar-Real Sociedad per la pessima qualità dell’aria intorno allo stadio.

SIVIGLIA-ESPANYOL 2-2
In settimana c'è stata qualche voce su un eventuale esonero di Julen Lopetegui dalla panchina del Siviglia. La gara casalinga contro l'Espanyol, che naviga in acque torbide di classifica, avrebbe dovuto dare sicurezze e punti all'allenatore degli andalusi. Invece rischia di essere il suo capolinea, perché dal Sanchez Pizjuan il Siviglia esce con un pareggio tra i fischi del pubblico. Partita divertente, sbloccata al 15' da una strana coppia che al Milan ricordano bene: Ocampos raccoglie di testa un assist al bacio di Suso, tornato quello dei giorni migliori. Particolare anche l'esultanza dell'argentino, che lustra lo scarpino sinistro del giocatore che ha fatto disperare qualche tifoso rossonero negli ultimi tempi. Celebrazione che ricorderà quella di Moriero con Recoba ai tempi dell'Inter. Suso si rende protagonista anche di un altro assist illuminante pochi minuti più tardi, ma En-Nesyri si fa murare da Diego Lopez (a proposito di ex Milan). Passata la tempesta, l'Espanyol si riassesta e pareggia i conti su una punizione di Embarba deviata dalla barriera andalusa (35'). I catalani ribaltano addirittura il match al 50', quando Calleri pesca Wu Lei, che supera il diretto marcatore, si invola verso Vaclik e lo fredda di piatto. L'impresa di espugnare il Sanchez Pizjuan viene però resa più complicata dall'espulsione per doppia ammonizione di Victor Sanchez (fallo su En-Nesyri): troppi 21 minuti più recupero per resistere contro un Siviglia che resta squadra di ottimo tasso tecnico. Ad alzarlo, c'è anche Suso, che sigla il 2-2 alla sua maniera: partenza dalla destra, accentramento a ridosso dell'area e sinistro in porta. L'ultima occasione è per Jesus Navas: uno strepitoso intervento di Diego Lopez nega il 3-2 che forse sarebbe stato ingiusto.

REAL MADRID-CELTA VIGO 2-2
La squadra di Zidane resta in testa alla Liga ma con un solo punto di vantaggio sul Barcellona, il 2-2 al Santiago Bernabeu contro il Celta Vigo interrompe la striscia di cinque vittorie consecutive dei Blancos. Arriva subito il primo gol con la maglia del Celta per Fedor Smolov, centravanti arrivato in prestito dalla Lokomotiv Mosca. Il russo porta avanti gli ospiti al 7’: bel filtrante di Iago Aspas, la difesa si dimentica di Smolov che tutto solo supera Courtois. Il Real prova a reagire in fretta, inizialmente fatica a trovare spazi in avanti, poi Casemiro prova la conclusione che termina sul fondo. I Blancos continuano ad attaccare ma senza creare particolari grattacapi ai galiziani, al 44’ poi è Aidoo a sfiorare il raddoppio, salva Courtois. Nella ripresa il Real alza il ritmo in fase offensiva e al 52’ Kroos pareggia: scarico di Marcelo all’indietro, il tedesco appena entrato in area colpisce con un sinistro preciso che si infila nell’angolino, Ruben Blanco non può arrivarci. Continua l’assedio del Real ed Eden Hazard, al rientro dopo la lunga assenza per infortunio, viene steso in area da Ruben Blanco. Sul dischetto si presenta Sergio Ramos che angola la conclusione e batte il portiere ospite, che intuisce la conclusione ma non riesce a intercettarla. I Blancos insistono in attacco ma non riescono a incrementare il vantaggio. All 86’ splendida imbucata di Denis Suarez per Santi Mina che batte Courtois e regala un punto importantissimo ai suoi in piena corsa per la salvezza. Nel primo minuto di recupero Blanco salva su Benzema, il Real ci prova fino all’ultimo ma senza risultato.

ATHLETIC BILBAO-OSASUNA 0-1
L’Osasuna sorprende a domicilio l’Athletic Bilbao battendolo di misura, si rialza dopo due sconfitte consecutive e raggiunge in classifica i baschi a quota 31. Terza sconfitta consecutiva per il Bilbao, che non riesce a tirarsi fuori dal momento difficile e incassa un 1-0 difficile da accettare, soprattutto dopo gli sforzi fatti nella seconda frazione per trovare il pareggio. Al 29’ del primo tempo Oier porta in vantaggio i suoi al San Mamés risolvendo una mischia in area con un tocco in area piccola. I padroni di casa tengono il possesso del pallone ma non riescono a creare pericoli, nel finale di primo tempo il Var annulla il pareggio di Williams. Nella ripresa i baschi continuano a condurre le danze, al 56’ la fucilata su punizione di Vencedor si schianta sulla traversa. Nel finale si riversano in avanti i padroni di casa, Capa viene fermato da Herrera al 90’ e due minuti dopo Aduriz centra il palo, il Bilbao deve accettare una sconfitta amara.

LEGANES-BETIS 0-0
Il Betis di Rubi continua a galleggiare a metà classifica dopo il pareggio a reti inviolate in casa del Leganes. Al Butarque non scende in campo Fekir, espulso nella partita persa contro il Barcellona. I padroni di casa guadagnano un punto e rimangono all’ultimo posto della Liga insieme all’Epsanyol. Nel primo tempo sono i padroni di casa ad attaccare con maggiore convinzione, tuttavia non riescono mai a creare veri pericoli per la porta difesa da Robles. Nella ripresa il Betis sfiora il gol, Casales ci prova ma è bravissimo Soriano a respingere. Gli ospiti sono sicuramente la miglior squadra in campo nella ripresa, ma non riescono a concretizzare la mole di gioco. Nel terzo minuto di recupero viene espulso Iglesias del Betis, evento ininfluente per il risultato del match.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments