SPAGNA

Liga: il Real è in fuga, 2-0 alla Real Sociedad. Atletico e Barcellona ko

I Blancos passano in casa della formazione di Alguacil e volano a +8 sul Siviglia (1-0 al Villarreal) e a +10 su Simeone (battuto 2-1 dal Maiorca). Prima sconfitta per Xavi: il Betis vince 1-0

  • A
  • A
  • A

Nella sedicesima giornata di Liga, il Real Madrid batte 2-0 la Real Sociedad con i gol nella ripresa di Vinicius (47') e Jovic (57') e lancia la fuga. Ora, Ancelotti è a +8 sul Siviglia, che supera 1-0 il Villarreal grazie ad Ocampos (16'), e a +10 sull'Atletico, steso 2-1 in casa dal Maiorca: Russo (80') e Kubo (91') ribaltano la rete di Cunha (68'). Prima sconfitta per il Barcellona di Xavi: il Betis passa 1-0 al Camp Nou con Juanmi (79').

REAL SOCIEDAD-REAL MADRID 0-2
Al netto di partite da recuperare e match in più disputati, a San Sebastián arriva la prima, vera fuga di questa Liga: se la regala il Real Madrid, che passa 2-0 in casa della Real Sociedad e prende il largo, lasciandosi alle spalle le dirette concorrenti per il titolo. Dopo appena 17 minuti alla Reale Arena, Carlo Ancelotti perde Benzema, sostituito da Jovic. Passano 8' e Modric conclude col sinistro in area senza però impensierire Remiro, mentre prima dell'intervallo è Oyarzabal a sfiorare il gol con un mancino al volo dopo un'azione confusa che finisce però sull'esterno della rete. I blancos passano allora nella ripresa: al 47', infatti, Vinicius scambia in area con Jovic e di destro batte Remiro, firmando l'1-0 in favore degli ospiti. Passano solo dieci minuti e il serbo ex Eintracht Francororte si mette in proprio, firmando di testa il 2-0 su calcio d'angolo battuto da Kroos dopo la sponda di Casemiro. Nel finale, il Real deve soltanto lasciar trascorrere i minuti, poi arriva la quinta vittoria di fila in Liga, la sesta nelle ultime sette partite di campionato e la nona negli ultimi dieci incontri considerando anche la Champions League: Ancelotti si porta a +8 sul Siviglia, a +9 sul Betis e a +10 sull'Atletico, anche se sia Lopetegui che Simeone hanno una partita in meno rispetto ai blancos. Seconda sconfitta consecutiva, invece, per la Real Sociedad, ferma a 29 punti e quarta insieme ai colchoneros.

BARCELLONA-BETIS 0-1
Arriva alla quarta partita da tecnico del Barcellona il primo ko sulla panchina dei catalani di Xavi, che incassa un pesante 1-0 al Camp Nou contro un Betis sempre più in formato Champions. La prima occasione per i blaugrana capita all'11', con la deviazione sotto porta di Coutinho sul cross di Jordi Alba (alla presenza numero 400 con il club) bloccata da Rui Silva. Al 36', tegola per Xavi, costretto a rinunciare a Gavi, uscito in barella e sostituito da Puig. Prima del recupero, Ruibal sfiora il vantaggio di tacco, mentre nella ripresa Juanmi si vede annullare il possibile 0-1 per un leggero fuorigioco sul cross di Ruibal, con ter Stegen inizialmente spiazzato dalla deviazione ravvicinata. Xavi rompe gli indugi e inserisce Dembélé e de Jong, ma al 79' gli andalusi passano con il perfetto contropiede perfezionato da Tello e finalizzato da Juanmi. Il Barcellona prova a reagire ma riesce solo ad avvicinarsi all'1-1 con Ezzalzouli, che dal limite dell'area piccola sul cross di Dembélé spara alto fallendo una clamorosa occasione. Finisce così 0-1: il Betis sale a quota 30 punti e si porta a +7 proprio sul Barcellona di Xavi, che per la prima volta da quando allena il suo club assapora l'amaro gusto della sconfitta e si presenta nel peggiore dei modi al decisivo match di Champions League contro il Bayern Monaco.

ATLETICO-MAIORCA 1-2
Pesantissimo ko per l'Atletico Madrid, che perde 2-1 in casa e si fa superare da Siviglia e Betis, fallendo inoltre l'occasione di mettere pressione al Real. I colchoneros costruiscono la prima occasione da gol al 5' con l'accelerazione conclusa con un destro sul secondo palo di Cunha, che sfiora lo specchio della porta. Pochi minuti dopo, Simeone perde per infortunio Savic, che lascia spazio a Mario Hermoso. Anche gli ospiti, però, vanno vicini al vantaggio con il diagonale di Prats che, solo davanti ad Oblak, accarezza il palo. La formazione di Garcia insiste e dopo una respinta dello sloveno in corner, ecco il favoloso sinistro a giro di Lee non lontanissimo dall'incrocio dei pali. I padroni di casa la sbloccano allora nella ripresa: al 68', Cunha sbaglia l'intervento poi con una zampata batte Reina, con la sfera che supera la linea di porta prima di essere allontanata inutilmente di testa da Russo. All'80', però, arriva il pareggio, con il Maiorca che trova l'1-1 grazie al colpo di testa su calcio di punizione proprio di Russo. Nel finale, Simeone manda tutti avanti a caccia della vittoria, ma arriva invece il contropiede vincente di Kubo, che al 91' si invola davanti ad Oblak e lo batte col sinistro, regalando un successo da sogno al Maiorca, ora a quota 19.

SIVIGLIA-VILLARREAL 1-0
Il Siviglia torna alla vittoria dopo il ko con il Real e batte 1-0 il Villarreal, confermandosi in zona Champions. Al Sanchez-Pizjuan, gli andalusi sbloccano subito il match: il Sottomarino Giallo sbaglia in uscita, Acuña se ne va sulla sinistra e mette al centro per Ocampos, che di testa batte Rulli anche grazie all'aiuto della deviazione di Pau Torres. Dopo sei minuti, Mir segna, mal a rete viene annullata per il fuorigioco dell'autore dell'assist Montiel. I padroni di casa non chiudono il match, ma non rischiano mai di subire il pari e finisce dunque 1-0, con la formazione di Lopetegui che sale a 31 punti. Il Villarreal, invece, incassa il secondo ko consecutivo e il quinto in totale in Liga, restando a quota 16.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti