SPAGNA

Liga: 4-0 del Barcellona al Siviglia, Atletico fermato sullo 0-0 a Valladolid

Gli andalusi sprecano, i blaugrana segnano con Suarez, Vidal, Dembélé e Messi e superano i Colchoneros nella rincorsa al Real

  • A
  • A
  • A

Nell'ottavo turno di Liga il Barcellona cala il poker ai danni del Siviglia: gli andalusi sprecano soprattutto con de Jong, i blaugrana sbloccano il risultato con Suarez, poi dilagano con Vidal, Dembélé e la prima rete stagionale di Messi per il 4-0 finale. Valverde va a -2 dal Real Madrid e supera l'Atletico Madrid, che fa 0-0 a Valladolid. I padroni di casa sbagliano un rigore, gli ospiti sono fermati dal palo colpito da Correa a 10’ dalla fine.  

BARCELLONA-SIVIGLIA 4-0
Ancora lui, Luis Suarez. Ancora tra i migliori al mondo nel gioco aereo, nonostante una condizione fisica. Forse il migliore, e lo dimostra nella rovesciata dell'1-0 (27'), che replica la magnifica giocata che ha rimesso in corsa il Barcellona in Champions League contro l'Inter. Il gol del Pistolero arriva ad aggiustare una partita non facile per i blaugrana, perché il Siviglia nei primi 20 minuti regge bene l'impatto con il Camp Nou, e Luuk de Jong ha per tre volte la grande opportunità per sbloccare il punteggio, ma per l'olandese la maglia del Siviglia rimane stregata. Ne approfitta Suarez, con il gol che stappa la partita. A stretto giro di posta, infatti, arrivano il raddoppio di Vidal (33'), premiato da un assist al bacio di Arthur, e il tris di Dembélé (35'), che affonda sulla sinistra, mette a sedere Diego Carlos con una finta a rientrare e trova l'angolo lontano. L'ex Borussia Dortmund ripaga così la fiducia di Valverde, che lo ha preferito a Griezmann. La serata-no di de Jong continua anche nella ripresa, quando a porta spalancata prende in pieno il palo. Non sbaglia invece Messi, che trova il primo gol stagionale con la specialità della casa: punizione al bacio dai 25 metri che Vaclik può solo sfiorare (78'). Il Barcellona chiude in nove (espulsi Araujo e Dembélé, quest'ultimo per proteste), ma la partita è già in cassaforte. Per la seconda volta consecutiva, il Barcellona non prende gol in Liga, dove ora è secondo a -2 dal Real Madrid.

VALLADOLID-ATLETICO MADRID 0-0
È uno 0-0, quello a Valladolid, che prima della sosta del campionato allontana l’Atletico dalla vetta della Liga, dove si trova il Real Madrid, ora distante tre punti. Nacho impiega meno di 3 minuti per farsi ammonire: il fallo su Morata in campo aperto porta all’immediato e inevitabile cartellino giallo. Tuttavia il primo tentativo è a opera del Real Valladolid, con un tiro di Sandro Ramirez dal limite che viene parato facilmente da Oblak. I padroni di casa si dimostrano decisamente più intraprendenti rispetto agli uomini allenati dal Cholo di Simeone. Le occasioni da gol latitano fino al 35’: Thomas commette fallo su Ramirez e l’arbitro, dopo il consulto con il Var, concede il rigore al Valladolid. Dal dischetto di presenta l’attaccante in prestito dall’Everton che si è procurato il penalty, il quale però calcia alle stelle tirando malissimo. L’Atletico tira un sospiro di sollievo. Nella ripresa gli ospiti si rendono pericolosi per la prima volta con una botta di Saul dalla distanza fuori di un nulla. Poco dopo Morata calcia addosso a Masip, anche se in sospetta posizione di fuorigioco. L’ex Juventus, al 70’, calcia sull’esterno della rete in diagonale sul bel filtrante di Correa. Sull’altro fronte Ramirez cerca di riscattare l’errore dagli 11 metri con una conclusione in scivolata che sfiora il palo. Correa va vicinissimo al gol partita all’80’: da un cross dalla destra, la palla gli rimbalza in area e l’argentino stoppa e di sinistro tira in porta a botta sicura. Portiere battuto, ma la sfera si infrange sul palo. È l’ultima occasione del match per un Atletico Madrid che ha vinto una sola gara nelle ultime cinque della Liga.
 
Cade inaspettatamente in casa la Real Sociedad, in vantaggio sul Getafe dopo cinque minuti grazie al gol di Mikel Merino. Gli Azulones ribaltano la gara nella ripresa, anche grazie alla superiorità numerica (espulso Llorente), con le reti di Mata e Maksimovic. Nelle altre due partite del pomeriggio il Celta Vigo piega in casa 1-0 l’Athletic Bilbao grazie a un gol di Aspas al 74’ e costringe i baschi alla loro terza sconfitta consecutiva. Il Maiorca supera 2-0 tra le mura amiche l’Espanyol con le reti dell’ex Sampdoria Budimir (37’) e di Sevilla (73’) e scavalcano in classifica proprio i catalani al terzultimo posto.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments