Dramma Leicester: le indagini continuano, anche una ex Miss thailandese tra i morti

Tra le cinque vittime dell'incidente anche Nursara Suknamai, definita assistente del patron delle Foxes

  • A
  • A
  • A

In Inghilterra continuano le indagini sulla caduta dell'elicottero in cui ha perso la vita il patron del Leicester Vichai Srivaddhanaprabha , 60 anni, sposato e con quattro figli. Gli investigatori stanno cercando di capire le ragioni dell'incidente prestando particolare attenzione alle altre quattro persone a bordo, tutte decedute. C'era l'assistente del patron, il pilota e la moglie co-pilota e la miss thailandese Nursara Sukmanai, anch'ella definita assistente.

In particolare è proprio la presenza a bordo della Suknamai - ex reginetta di bellezza in patria e seconda classifica a Miss Universo Thailandia nel 2005 - a focalizzare l'attenzione dei media britannici. Non è chiaro al momento, come riporta il Corriere.it, perché Nursara - famosa al pubblico di internet per i video sullo yoga e ginnastica di Instagram e per le foto alle partite casalinghe del Leicester - fosse presente sul velivolo che si stava dirigendo all'aeroporto di Luton da dove poi il patron delle Foxes doveva prendere un aereo per la Thailandia.

Le indagini inoltre si stanno concentrando anche sulle cause dello schianto: testimoni hanno raccontato di aver visto l'elicottero avvitarsi in avaria con un rotore bloccato dopo il decollo dallo stadio e subito prima di precipitare e prendere fuoco nel parcheggio. Incidente che è costato la vita a tutti e cinque i passeggeri.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments