COLPA DEL CORONAVIRUS

Coronavirus: Spagna, il tifoso Manolo costretto a vendere il suo tamburo

Manuel Caceres Artesero segue la Roja dal 1979 con il suo inseparabile amico. Ma ora...

  • A
  • A
  • A

Il coronavirus ha messo in ginocchio la Spagna e anche Manolo, "El bombo de Espagna". Manuel Caceres Artesero, 71 anni, famoso tifoso della Roja, che segue ovunque dal 1979, rischia di dover vendere il suo altrettanto celebre tamburo, con cui infonde entusiasmo tra i tifosi e ritma i cori col suono della sua grancassa, per poter vivere. "In passato ho ricevuto più di un'offerta per il mio strumento, ma ho sempre risposto che non lo avrei venduto per nulla al mondo. Ora potrei doverlo fare...", ammette Manolo, quasi 400 'presenze' con la Nazionale spagnola e grande tifoso del Valencia.

Quattro tamburi hanno un valore particolare ai suoi occhi: quelli degli Europei 2008 e 2012 e quello dei Mondiali 2010, tutti tornei vinti dalla Spagna. E poi c'è quello che gli venne rubato durante una partita amichevole tra Spagna e Colombia, a Murcia. "La stampa di tutto il mondo si mobilitò, tutti cercavano il mio tamburo. Alla fine fu trovato dai soldati di Madrid".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments