BUNDESLIGA

Bundesliga: il Dortmund c’è, Leverkusen ko

Il Borussia supera l’Arminia Bielefeld con la rete di Wolf, il Bayer cade 1-0 in casa contro il Colonia. L’Eintracht rimonta il Bochum 2-1

  • A
  • A
  • A

Il Borussia Dortmund si costruisce una possibilità di riaprire la lotta per la Bundesliga. Nella 26ª giornata, i gialloneri battono l’Arminia Bielefeld 1-0 con il gol di Wolf al 21’ e si portano a -7 dal Bayern Monaco, che ha giocato una partita in più. Dopo quasi due mesi, Haaland rivede il campo entrando a mezz’ora dalla fine. Cade a sorpresa il Bayer Leverkusen, sconfitto 1-0 in casa dal Colonia, mentre l’Eintracht supera il Bochum 2-1.

© Getty Images

BORUSSIA DORTMUND – ARMINIA BIELEFELD 1-0
Il Borussia vince e festeggia il ritorno in campo di Haaland. Sono tanti i motivi per sorridere per gli uomini di Rose, che sconfiggono l’Arminia Bielefeld in casa 1-0 e si portano a 7 punti dal Bayern Monaco, con una partita da recuperare. Il Dortmund decide il match al 21’, quando sugli sviluppi di una punizione Bellingham apre per Thorgan Hazard, che pennella in area per l’inserimento vincente di Wolf. I padroni di casa provano a raddoppiare ma hanno poca fortuna con il tiro micidiale di Malen, che si schianta contro la traversa. Al 63’ Haaland torna in campo dopo l’infortunio rimediato a gennaio: il norvegese, ancora un po’ imballato, sarà l’arma in più per il finale di stagione. L’Arminia Bielefeld non molla e chiama Kobel a un paio di interventi nel finale, ma l’1-0 basta al Borussia Dortmund per tenere aperta la lotta per il campionato. Con un Haaland in più, qualche speranza esiste ancora.

BAYER LEVERKUSEN – COLONIA 0-1
L’effetto Atalanta si protrae di qualche giorno sul Bayer. Gli uomini di Seoane, pochi giorni dopo la sconfitta in Europa League, crollano in casa con il Colonia, trafitti 1-0. Giornata non semplice per i padroni di casa alla BayArena: Paulinho, Wirtz e Diaby faticano a creare, Alario non ha grosse chance per sé. Gli ospiti invece si rendono presto pericolosi con Kainz, su cui si oppone Hradecky. Il Leverkusen non riesce a creare guai alla difesa avversaria e viene battuto dal colpo del neo entrato Schindler, che al 67’ spedisce all’incrocio un destro al volo su cross di Ljubicic. Il Bayer resta terzo, ma con un solo punto di vantaggio sul quinto posto, e rischia anche l’accesso alla prossima Champions.

EINTRACHT FRANCOFORTE – BOCHUM 2-1
L’Eintracht batte il Bochum 2-1 e prova ad alimentare la sua disperata rincorsa europea. A Francoforte, gli ospiti sbloccano al 19’ con il colpo di testa di Polter sul piazzato di Stafylidis e sembrano poter mettere in difficoltà gli avversari. Con il passare dei minuti però i padroni di casa prendono coraggio e sfiorano il pari in chiusura di primo tempo con l’incornata di Hinteregger. La rimonta arriva nella ripresa: dopo nemmeno un minuto Masovic spedisce nella propria rete un cross e causa involontariamente il pareggio, al 7’ Kamada manda in rete al volo su assist di Lindstrom. La rimonta porta l’Eintracht a quota 37, ancora abbastanza lontano dall’Europa ma almeno in corsa per l’obiettivo.

FURTH – LIPSIA 1-6
Il Lipsia esagera e rifila un sonoro 6-1 al Furth, sempre più ultimo e vicino alla retrocessione. L’ultima in classifica della Bundesliga in realtà apre bene e sblocca al 4’ con Leweling, bravo a ribadire in rete dopo un suo primo tiro deviato. L’ex Milan André Silva pareggia al 17’ colpendo di testa sul cross di Angelino, poi gli ospiti dilagano già nel primo tempo: Forsberg (32’), Laimer (35’) e Henrichs scrivono il 4-1 prima dell’intervallo. La ripresa non cambia lo scenario e anzi rende ancora più pesante il passivo con le marcature di Simakan (59’) e Nkunku (69’). Il 6-1 con sei marcatori diversi spinge il Lipsia in quarta posizione, a pari con Friburgo e Hoffenheim e a un solo punto dal Bayer Leverkusen terzo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti