GERMANIA

Bundesliga: il Borussia Dortmund si salva nel recupero, da 0-3 a 3-3 con il Paderborn

Nel primo tempo la squadra di Favre va sotto di tre gol contro l'ultima in classifica, nella ripresa Sancho, Witsel e Reus firmano la rimonta

  • A
  • A
  • A

Al Signal Iduna Park il Paderborn, ultimo in Bundesliga, sfiora l'impresa e pareggia 3-3 contro il Borussia Dortmund nella 12esima giornata di campionato. Ospiti in vantaggio al 5' grazie a Mamba, che replica al 37'. Il Paderborn trova praterie in contropiede e segna il 3-0 con Holtmann (43'). Favre finisce i cambi già all'intervallo (si fa male anche Alcacer), nella ripresa l'assedio del Borussia porta al 3-3 firmato da Sancho (47'), Witsel (84') e Reus (92').

Non succedeva da 32 anni che il Borussia Dortmund concedesse in una partita casalinga di campionato tre reti dopo 45 minuti: anniversario quasi esatto, perché bisogna risalire al 21 novembre 1987 per trovare un caso analogo. Quella volta, almeno, l'avversario era l'Amburgo, che si classificò sesto. Il Paderborn, invece, è fanalino di coda in solitaria. Il Borussia approccia la partita come se fosse una formalità: niente corsa, passaggi scolastici e tuttavia imprecisi, mancanza di coordinamento tra le linee. Quelli di Favre sono 11 individui isolati e infilati ripetutamente alle spalle dai tagli degli ospiti. Si comincia al 5', quando Proger semina Schulz e serve Mamba, che batte Bürki da due passi. Nel Dortmund ci prova Guerreiro per due volte, ma è il Paderborn a pungere. E a segnare: al 37' Mamba affonda come lama nel burro partendo dalla linea di centrocampo e trovando la doppietta personale. Sei minuti più tardi Holtmann supera in velocità un Weigl disastroso e fa 3-0. Per i padroni di casa, che in Champions andranno al Camp Nou, piove sul bagnato: si fa male Alcacer, sostituito da Brandt. Favre, se potesse, farebbe ben più di tre cambi, si accontenta di inserire Hakimi e Hazard per Schulz e Dahoud. Le sostituzioni hanno almeno il merito di svegliare il Dortmund, subito in gol con Sancho (47'), lasciato solo in area. L'assedio dei padroni di casa porta ad altre grandi occasioni, come quelle capitate a Hummels, Brandt e Hazard, ma la rete della speranza arriva solo a sei minuti dal 90', quando è Witsel (per il resto negativo) a trovare di testa il 2-3 della speranza. Ed è con un'altra zuccata, stavolta di Reus (92'), che la rimonta porta al pareggio insperato. I padroni di casa vorrebbero anche il quarto: sarebbe troppo per un Paderborn che ha sognato per 45 minuti, e anche per un Borussia che non può permettersi di giocare solo un tempo. Lo testimoniano i fischi del Signal Iduna Park anche dopo il 3-3: contro il Barcellona una prestazione del genere non basterà di certo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments