Super Orsolini: l'Under 21 spazza via la Russia

A Frosinone finisce 3-2, in rimonta, per gli azzurrini che si concedono anche il lusso di fallire un rigore

  • A
  • A
  • A

Spettacolare vittoria per l'Under 21 di Di Biagio contro la Russia nell'amichevole giocata allo Stipa di Frosinone. Partenza sprint degli azzurrini che trovano la rete grazie a un'invenzione di Verde che, direttamente da calcio d'angolo, costringe all'autorete il portiere Leshchuk. Poi la Russia ribalta il risultato con Rasskazov e Bakaev. L'Italia nella ripresa pareggia con Parigini, Cutrone sbaglia un rigore e nel recupero Orsolini segna il gol del 3-2

LA PARTITA
Il match inizia subito con un'Italia frizzante e propositiva allo Stipa di Frosionone, con Verde e il milanista Crutone sugli scudi. Proprio il giovane attaccante rossonero mette subito paura alla difesa della Russia ma la sua conclusione trova soltanto l'esterno della rete. Al 10' ancora Crutone prova la via del gol con un destro che bacia il palo più lontano prima di terminare sul fondo. Il gol è nell'aria e a trovarlo è Verde, che direttamente da calcio d'angolo con un sinistro a rientrare forte sul primo palo, con la collaborazione del portiere Leshchuk, insacca per il vantaggio degli azzurrini. L'Italia di Di Biagio gioca bene e con Bonazzoli sfiora a più riprese il raddoppio, ma dalla mezz'ora ecco uscire fuori i talentini russi che poco prima della fine del primo tempo trovano il pareggio che gela lo stadio Stirpe di Frosinone: invenzione di Zhigulev che di tacco serve l'inserimento di Rasskazov che entra in area e col destro, in diagonale, batte Audero incrociando sul palo più lontano.

Nella ripresa l'Italia non sembra avere il piglio dei primi minuti di gara e la Russia pian piano prende campo. Il solito Cutrone prova ad impensierire la difesa avversaria, non riuscendovi a più riprese. La Russia cresce e centra un palo con un colpo di testa di Chernov, trovando poi il gol del 2-1 con Bakaev che dalla destra entra in area e si accentra per poi col mancino colpire Scuffet, subentrato ad Audero, sul palo più lontano alla sua destra. L'Italia si scuote e reagisce, dimostrando carattere e rimettendosi in carreggiata: il gol del pareggio degli azzurrini arriva con Parigini che lancia lungo per Cutrone in area, stop sulla sinistra in area e palla di nuovo al centro per l'accorrente Parigini, ancora lui, che col piatto destro al volo la mette sotto l'incrocio. Ancora Italia all'attacco e gli azzurrini si conquistano un calcio di rigore, ma Cutrone dal dischetto apre il piatto destro e Leshchuk sventa il pericolo. L'Italia ci prova ancora con una conclusione di Murgia dalla distanza, ma il trionfo arriva al quarto minuto di recupero quando Orsolini s'inventa una conclusione volante spettacolare che s'infila all'incrocio per il 3-2 finale a favore degli azzurrini di Di Biagio che conquistano la quarta vittoria consecutiva.

IL TABELLINO
ITALIA-RUSSIA 3-2
Italia (4-4-2):
Audero (1' st Scuffet); Dickmann, Capradossi, Romagna, Pezzella (20' st Felicioli); Verde (12' st Orsolini), Barella, Mandragora (20' st Murgia), Depaoli (12' st Parigini); Cutrone, Bonazzoli (20' st Favilli). 
A disp.: Calabresi, Chiesa, Mancini, Vido, Locatelli.
 Ct: Di BiagiO
Russia (4-2-3-1): Leshchuk; Rasskazov, Chernov, Dovbnya, Lysov (37' st Kalugin); Lanin, Fomin (10' st Kuchaev); Obliakov (10' st Zuev), Zhigulev (22' st Chalov), Bakaev; Melkadze (22' st Zhamaletdinov).
 A disp.: Mitrushkin, Maksimenko, Likhachev, Kuchaev, Bezdenezhnykh, Shakuro. Ct: Bushmanov
Arbitro: Jovic (Croazia)
Marcatori: 12' aut. Leshchuk (I), 46' Rasskazov (R), 27' st Bakaev (R), 32' st Parigini (I), 49' st Orsolini (I)
Ammoniti: Bakaev e Dickmann (R)
Note: Cutrone (I) si fa parare un rigore da Leshchuk (R)

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments