Mondiali U20: Italia ko al debutto

Inizia con una sconfitta 1-0 l'avventura degli azzurrini: decide Amaral, Zaccagno pare un rigore assegnato con il VAR

  • A
  • A
  • A

Si apre con una sconfitta l'avventura dell'Italia ai Mondiali Under 20 in Corea del Sud. Gli azzurrini del ct Evani cedono 1-0 all'Uruguay campione del Sud America in carica: match deciso da una punizione splendida di Amaral al 76' mentre nel primo tempo Zaccagno aveva parato un rigore a De La Cruz, penalty assegnato con l'ausilio del VAR, la "moviola". Nell'altro match del girone D il Giappone supera 2-1 il Sud Africa.

Non è buona la prima dell'Italia ai Mondiali Under 20 in Corea del Sud. A Suwon gli azzurrini di Alberigo Evani si inchinano all'Uruguay, campione del Sud America e tra le favorite alla corona iridata, nella prima giornata del gruppo D. La Celeste tiene in mano il pallino del gioco, sfruttando il talento in mezzo al campo del futuro juventino Bentancour, mentre l'Italia cerca di sfondare col bomber Favilli. Le occasioni migliori le ha l'Uruguay al 15' con Schiappacasse e al 27' con Valverde ma Zaccagno è attento e respinge. Al 42' il primo episodio del match: Scalera spinge Ardaiz in area, l'arbitro fa inizialmente correre ma poi assegna il calcio di rigore con l'aiuto del VAR, la "moviola". Sul dischetto va De La Cruz che però calcia malamente, centrale, e Zaccagno respinge mantenendo lo 0-0.

Nella ripresa l'Italia parte meglio e si fa vedere con una conclusione di poco alta di Mandragora. L'Uruguay però ha qualcosa in più, Schiappacasse si divora il vantaggio al 71' e poi al 75' arriva il gol partita. Lo realizza Amaral, entrato al 56' per Ardaiz, che fulmina Zaccagno con un violento sinistro su punizione che spedisce la sfera all'incrocio. La rete spezza le gambe agli azzurrini che si spengono e non trovano modo di reagire. L'Italia di Evani tornerà in campo mercoledì alle 10, ora italiana, per sfidare il Sud Africa, vincente per 2-1 all'esordio col Giappone.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments