Calcio

"Il mio sdegno e' assoluto, è stato un episodio inaccettabile. Dobbiamo entrare in questo ordine di idee. Bisogna uscire da questo contesto culturale che è provinciale". Così il presidente del Coni Giovanni Malagò dopo gli incidenti di Liverpool. "Questo episodio - ha aggiunto il capo dello sport italiano in una conferenza stampa -, questa serie di episodi che hanno contraddistinto quei momenti prima della partita e forse anche all'interno dello stadio, sono inaccettabili. Si tratta di usare ogni mezzo contro quelle persone che discreditano un'intera tifoseria, una squadra e anche il calcio italiano in una semifinale di Champions". "La mentalita' da grande squadra deve essere per i dirigenti - aggiunge - per la squadra e il suo allenatore, ma anche per i suoi tifosi. E' un discorso ineludibile: puoi vincere tutte le partite che vuoi, ma poi resti una squadra di provincia". E ancora: "Ieri ho parlato con Michele Uva che ha sentito il presidente dell'Uefa, Aleksander Ceferin, e non si può non tenere conto della responsabilità della società per il comportamento di questi tifosi. Il fatto che siano pochi non è un alibi - aggiunge - bisogna non solo isolare ma anche denunciare queste persone".

Tempo reale
  • A
  • A
  • A