Insulti antisemiti: questore firma Daspo per 13 tifosi della Lazio

Provvedimenti che spaziano dai cinque agli otto anni di esclusione dagli stadi

  • A
  • A
  • A

Il questore di Roma, Guido Marino, ha firmato i primi 13 provvedimenti di Daspo per la vicenda degli adesivi antisemiti allo stadio Olimpico nella Curva Sud occupata domenica scorsa dai tifosi della Lazio in occasione della partita con il Cagliari. Undici provvedimenti hanno una durata di 5 anni, uno - sempre quinquennale- con l'obbligo di firma, in quanto a carico di una persona che aveva già scontato un precedente Daspo e un altro di 8 anni con obbligo di firma, in quanto riferito a un 46enne ultrà laziale che già in passato aveva scontato 3 distinti periodi di Daspo.

Tra i destinatari dei provvedimenti, risultano sei persone appartenenti al gruppo ultrà degli Irriducibili. Gli altri provvedimenti di 5 anni sono a carico di persone senza precedenti penali e di età tra i 17 ed i 30 anni. Tutti gli interessati sono accusati di "aver commesso atti di discriminazione razziale mediante l'affissione di materiale antisemita, offensivo per il contenuto ed in grado di incitare all'odio razziale".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments